Shop With US Online NewsJS
  • Fondi della Lega, Bossi condannato in appello a un anno e 10 mesi di carcere

    www.ilsecoloxix.it
  • Cyberspionaggio, condannati Giulio e Francesca Occhionero per accesso abusivo a sistema informatico

    www.ilfattoquotidiano.it
  • La discussa sentenza della Cassazione sullo stupro di una donna ubriaca

    www.ilpost.it
  • Olbia, incidente sul lavoro: operaio muore travolto da tubi di metallo

    tg24.sky.it
  • Torino, Ronaldo già di casa allo Stadium fa la foto di famiglia e twitta: "Beato"

    torino.repubblica.it
  • Consumo di suolo, in Italia una piazza Navona ogni due ore

    www.repubblica.it
  • 4 migranti annegati dopo essersi tuffati dal barcone a Linosa. Indagati gli 11 presunti scafisti

    www.rainews.it
  • Mafia, scacco al clan Casamonica: 37 arresti tra Roma e Reggio Calabria

    www.repubblica.it
  • Il summit di Helsinki, Putin: 'Nessuna ingerenza russa nel voto Usa'. Trump: 'Russiagate una farsa'

    www.ansa.it
  • Roma, allarme ragno violino: boom di segnalazioni nei quartieri sud

    www.ilmessaggero.it
  • Milan, Morata: c'è il blitz a Londra/ Piace anche Higuain, ma occhio alla concorrenza del Chelsea

    www.ilsussidiario.net
  • Ci sono 23 feriti alle Hawaii per il vulcano Kilauea

    www.ilpost.it
  • Schiaffo di Bruxelles a Salvini: "La Libia non è un posto sicuro"

    www.ilgiornale.it
  • Pensione, a che punto siamo

    www.adnkronos.com
  • NOMINE RAI/ M5s al voto sul cda, mentre la Lega punta ai tg regionali

    www.ilsussidiario.net
  • Muore dopo la cena al ristorante, forse le bruschette hanno causato la reazione allegica letale

    www.ilmessaggero.it
  • Sindone di Torino, macchie di sangue sono false?/ Video, risultato choc di una ricerca: "Molte incoerenze"

    www.ilsussidiario.net
  • Gianfranco Fini a processo per la casa di Montecarlo. Imputati anche il “re delle slot” Corallo ei fratelli Tulliani

    www.ilfattoquotidiano.it
  • Migranti, Laura Boldrini annuncia mozione di sfiducia a Salvini: “Mi adopererò per dare seguito a petizione”

    www.fanpage.it
  • GETTA CANE IN MARE CON PIETRA AL COLLO/ Ultime notizie Valderice: sindaco, “presto sarà data in adozione”

    www.ilsussidiario.net
  • Difende un immigrato, attacco social al vescovo di Acerra: «Accoglilo tu»

    Aveva bollato come «inumano» il pestaggio del giovane nigeriano ubriaco che aveva frantumato i parabrezza delle auto in sosta, denunciando un clima di intolleranza dilagante...

    Carlo Cracco, cliente va al suo bar e posta uno ‘scontrino salato’ ma il web gli si rivolta contro: “Comprati il succo d’arancia alla Conad”

    Un cliente si è lamentato sui social postando lo scontrino battuto dal Cafè Felix, il bar del lussuoso ristorante di Cracco vicino al Duomo. Tre spremute, nove euro l'una, e due bottiglieette d'acqua al costo singolo di sette euro per un totale di 41 euro. Una cifra troppo alta per una colazione in un bar qualsiasi ma per un luogo rinomato e prestigioso collocato in un posto importante della città? L'articolo Carlo Cracco, cliente va al suo bar e posta uno ‘scontrino salato’ ma il web gli si rivolta contro: “Comprati il succo d’arancia alla Conad” proviene da Il Fatto Quotidiano.

    Milan, spunta l’idea Morata (per rimandare l’arrivo di Leonardo?)

    Se è stata una mossa disperata per convincere Elliott a trattenerli o una strategia diabolica e vincente lo scopriremo presto. Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli sono volati ieri sera a Londra per incontrare il procuratore di Morata. Lo spagnolo è assai stimato da Sarri e in caso di permanenza in Premier si ritaglierebbe un ruolo da protagonista. Al contempo però il giocatore, anche sotto la spinta della moglie veneziana, non disdegnerebbe un rientro in Italia. Ieri sera i due dirigenti rossoneri hanno sondato il terreno con l’agente Juanma Lopez. La situazione è paradossale. Da un lato il mercato è bloccato e Fassone non ha più le deleghe per operare. Dall’altro c’è fermento: c’è chi sostiene che Mirabelli abbia avuto contatti anche con il fratello di Higuain. Il disegno è chiaro. Provare a persuadere Elliott a rinviare l’arrivo di Leonardo avendo già impostato trattative di mercato. Funzionerà? Inter Avanti a piccoli passi. La trattativa per accaparrarsi Vrsaljko non decollerà nelle prossime ore. Visto che l’esterno croato dell’Atletico Madrid si dedicherà a qualche giorno di vacanza, non c’è necessità di accelerare ora i negoziati. I colchoneros lo valutano 25 milioni, troppi per la squadra di Spalletti che peraltro se lo può permettere solo con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto. I rapporti con l’agente Riso però sono ottimali, testimoniati anche dal recente sbarco alla Pinetina di Salcedo. Le alternative restano Zappacosta e Darmian.

    Mondiali, Mbappé devolve i 500mila euro del premio in beneficenza: «Niente soldi per rappresentare il proprio Paese»

    Kylian Mbappé è nato l'anno in cui la Francia ha vinto il suo primo Mondiale e a quasi vent'anni è tra i più giovani calciatori di sempre ad aver alzato la Coppa del Mondo. Il giocatore del Paris Saint-Germain, eletto dalla Fifa miglior giovane di Russia 2018, sta facendo parlare di sé anche per l'intenzione di devolvere i circa 500mila euro guadagnati durante la competizione all'associazione Premiers de Cordee, che aiuta disabili e bimbi malati con programmi sportivi gratuiti. «I giocatori non hanno bisogno di soldi per rappresentare il proprio Paese», aveva detto prima dell'inizio di Russia 2018. Per ogni partita disputata, tuttavia, Mbappé ha guadagnato circa 20mila euro, a cui si aggiungono i 300mila euro per la vittoria finale, come riporta "Sport Illustrated".

    Belen Rodriguez, bikini bollente a Ibiza (e Andrea Iannone corre da lei): che schianto!

    Belen Rodriguez appena finiti gli impegni tv per i Mondiali è volata nella sua Ibiza Ibiza con la tribù di amici e parenti, con il suo adorato figlio Santiago e… con il suo carico super sexy: che bikini bollenti! – FOTO PRIVATE | VIDEO HOT | VIDEO 2 | VIDEO 3 Belen Rodriguez, il grande gelo con Andrea Iannone: i baci sono solo per il figlio Santiago – ESCLUSIVO

    Sandrelli ai pedali, attenti a quel risciò

    Qualcuno ha inizialmente immaginato di trovarsi sul set di un film e non ci ha pensato due volte a girare un video con lo smartphone da postare sui social con tanto di commenti...

    Eroina gialla, la strage di Mestre: “In un anno consegniamo 12mila siringhe”. Il reportage integrale di FqMillenniuM

    Diciotto morti per overdose attribuite all'eroina gialla spacciata da un'organizzazione di nigeriani, colpita nei giorni scorsi dalla Procura di Venezia con 41 arresti. A giugno, un reportage di FqMillenniuM raccontava i retroscena dello spaccio, i numeri dell'emergenza e le falle nell'attività di prevenzione, con sempre meno uomini e mezzi. Eccolo, in versione competa. L'articolo Eroina gialla, la strage di Mestre: “In un anno consegniamo 12mila siringhe”. Il reportage integrale di FqMillenniuM proviene da Il Fatto Quotidiano.

    CdA Rai, su Rousseau si votano i candidati 5 Stelle

    Cinque candidati tra cui scegliere per gli iscritti alla piattaforma Rousseau: si cerca il nuovo Consiglio d'Amministrazione Rai. Gli iscritti alla piattaforma Rousseau potranno indicare oggi oggi, martedì 17 luglio, dalle 10 alle 19 i propri preferiti per il ruolo di consiglieri nel nuovo CdA Rai. Cinque candidati, ma solo due nomi (nella migliore delle ipotesi, ovvero nel miglior accordo possibile con la Lega) saranno quelli che il M5S si impegnerà a sostenere in Parlamento come vuole il nuovo regolamento. Per ogni iscritto un solo voto. Il prossimo CdA Rai, infatti, sarà composto da 7 membri,  non più da 9 - così suddivisi: 4 indicati dal Parlamento (2 dalla Camera, 2 dal Senato), 2 dal Consiglio dei Ministri (nel dettaglio dal Tesoro), 1 dall'assemblea dei lavoratori Rai. E tra questi sembra prendere piede l'opzione Laganà, molto attivo sulla stampa e dal 2011 animatore del blog IndigneRai.

    Inter, il 16enne Pasquale Carlino in fin di vita per un incidente

    Gianni Carotenuto Pasquale Carlino, giovane promessa del vivaio nerazzurro, è ricoverato in fin di vita dopo un incidente stradale avvenuto lunedì sera a Santa Maria la Carità, in Campania. L'amico 18enne che guidava la moto era senza patente. Pasquale Carlino, 16 anni, centrocampista dell'Under 17 dell'Inter, lotta per la vita dopo essere stato coinvolto lunedì sera in un incidente stradale a Santa Maria la Carità, in Campania, vicino alla sua Gragnano. Il talento nerazzurro si trovava su una moto di grossa cilindrata guidata da un amico di 18 anni quando il mezzo, per cause ancora da chiarire, è finito contro una macchina parcheggiata. Ad avere la peggio è stato proprio Pasquale, ricoverato all'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Gli sono stati diagnosticati un trauma cranico e un'emorragia cerebrale. In questo momento non è ancora fuori pericolo, a differenza dell'amico che è stato denunciato perché privo di patente. L'Inter ha scritto che la società "è tutta con te". Fioccano sui social tantissimi messaggi di solidarietà e di vicinanza per il giovane Pasquale Carlino. Il talentino nerazzurro è stato ricoverato in ospedale dopo un gravissimo incidente motociclistico avvenuto a Santa Maria la Carità, non lontano dal paesino di Gragnano di cui il ragazzo è originario. Per cause ancora da chiarire, la moto guidata da un amico appena maggiorenne ha terminato la sua corsa contro una macchina parcheggiata. Se al 18enne è andata bene, ad avere la peggio è stato il giovanissimo Pasquale, portato d'urgenza in ospedale. Per lui trauma cranico ed emorragia cerebrale: è ancora in pericolo di vita. Denunciato il pilota della moto: non poteva guidare un mezzo di quella cilindrata né trasportare passeggeri. L'Inter, con un messaggio apparso su Twitter, ha espresso un messaggio di vicinanza e di preghiera per la salute del ragazzo ("Forza Pasquale, siamo tutti con te"). Il post è stato poi ripreso e condiviso anche dal settore giovanile del Milan, che sempre su Twitter ha scritto: "Il nostro pensiero va a Pasquale Carlino, giovane centrocampista del Settore Giovanile dell’@Inter: non mollare!".

    Annegati 4 migranti, si erano gettati in mare

    Sono annegati quattro dei trenta migranti che, alla vista delle navi Protector di Frontex e 'Monte Sperone' della guardia di finanza a largo di Linosa, si sono gettati a mare dal barcone su cui viaggiavano. Lo hanno confermato alla squadra mobile di Ragusa parenti e amici delle vittime. Per questo,

    Paris Jackson: “Sono bisessuale: e che cazzo, qual è il problema?”

    Via Instagram, Paris Jackson - seconda figlia di Michael Jackson, unica femmina (avuta da Debbie Rowe) che ha compiuto da poco vent’anni - ha confermato ciò che secondo lei tutti già...

    Milan, blitz per Morata. Obiettivo Higuain

    Milan, blitz per Morata. Obiettivo Higuain. Fassone e Mirabelli a Londra hanno tenuto vivi i contatti per Alvaro Morata: i rossoneri lavorano anche per Gonzalo Higuain, con il Pipita che avrebbe espresso gradimento alla destinazione. CALCIOMERCATO LIVE: TUTTE LE NOTIZIE. IL TABELLONE DEL CALCIOMERCATO. Parole chiave: milan , gonzalo higuain , alvaro morata

    Decreto Dignità, Boccia (Confindustria): “Condividiamo i fini ma non gli strumenti. Previsione Inps? Mi pare eccessiva”

    “Condividiamo i fini, non le modalità. Ridurre la durata massima dei contratti a termine potrebbe favorire il turnover delle persone”. Lo ha detto il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, parlando del del Dignità nel corso di un faccia a faccia con il ministro dello Sviluppo e del Lavoro Luigi Di Maio a Bersaglio mobile, su […] L'articolo Decreto Dignità, Boccia (Confindustria): “Condividiamo i fini ma non gli strumenti. Previsione Inps? Mi pare eccessiva” proviene da Il Fatto Quotidiano.

    Justin Bieber e Hailey Baldwin si regalano un prezioso accessorio di coppia

    All'inizio di una storia d'amore si passano intere giornate a contare i minuti che separano dal proprio amore. L'attesa di un nuovo appuntamento è elettrizzante, ma può anche essere insopportabile. Proprio per questo i nuovi fidanzatini Justin Bieber e Hailey Baldwin hanno deciso di renderla il più dolce possibile. Il cantante e la modella si sono fatti un prezioso regalo, che Justin ha recentemente mostrato via IG Story. Due preziosi orologi identici, completamente tempestati di diamanti.

    Samp, l’ex tecnico Mutti: «Audero è uno dei migliori portieri in Italia».

    Ponte di Legno - C’era anche l’ex allenatore Bortolo Mutti, ad assistere questa mattina all’allenamento della Sampdoria: amico personale del Ds Osti, Mutti è da 4 anni un habitué del ritiro blucerchiato in Alta val Camonica, favorito dal particolare di avere una seconda casa su questi monti. Ex tecnico di Napoli, Atalanta, Palermo e tante altre società in Italia, Mutti sta seguendo con particolare curiosità gli allenamenti difensivi di Giampaolo, «uno dei tecnici che si conferma più preparati».

    Hawaii, esplosione lavica danneggia imbarcazione turistica: 23 feriti - FOTO

    Di Redazione Blogo.it martedì 17 luglio 2018 L'eruzione del vulcano Kilauea sull'isola Hawaii, la più grande dell'omonimo arcipelago, continua ormai da settimane e le varie colate laviche e le colonne di fumo che si alzano dai crateri che si sono venuti a creare continuano ad essere, seppur con le dovute precauzioni, una sorta di attrazione turistica per chi ha deciso di concedersi una vacanza in mezzo all'Oceano Pacifico. L'attività vulcanica, però, è imprevedibile e lo ha scoperto a caro prezzo un gruppo di turisti a bordo di una piccola imbarcazione operata dal tour operator Lava Ocean, che accompagna i turisti proprio in prossimità dei vari punti in cui la lava finisce nell'oceano. Ieri, però, un'esplosione di rocce e detriti lavici si è originata a pochi centinaia di metri da dove si trovava il gruppo di turisti e ha colpito proprio la piccola imbarcazione, facendo un grosso buco nella copertura superiore e ferendo 23 delle persone che si trovavano a bordo.

    Alba Flores de “La Casa di Carta” contro la politica di Matteo Salvini

    Carlo Lanna Amatissima nel ruolo di Nairobi in La Casa di Carta, Alba Flores in un post pubblicato su Instagram, prende posizioni in merito alla politica migratoria di Matteo Salvini. Indubbiamente è La Casa di Carta la serie dei record di questo 2018, e ora che la produzione è andata ben oltre i confini europei, gli attori protagonisti hanno trovato molta visibilità. Tra questi c’è Alba Flores che, nella serie spagnola distribuita da Netflix, interpreta la bella e glaciale Nairobi. Capelli bruni e sguardo schivo, l’attrice è stata notata dai grandi studios internazionali e, recentemente, ha raccontato la sua vita, le sue vittorie e le sue sconfitte in una lunga intervista rilasciata a Vanity Fairy. In un post pubblicato sul suo profilo Instagram, la trentunenne originaria di Madrid, pubblicizzando l’intervista a cui ha preso parte, attraverso l’hashtag “Salvini Dimìsion”, prende posizioni in merito al problema dell’immigrazione che sta attanagliando l’Italia e l’Europa stessa. La ragione per cui Alba Flores ha deciso di schierarsi contro il vicepremier Matteo Salvini, ha radici ben più profonde che coinvolgono in prima linea l’indole anti-conformista dell’attrice, da sempre interessata a cause civile e sociali. Si, @vanityfairitalia Si, Zingara #OpreRoma #salvinidimisión #stopracism #stopantigitanismo. Un post condiviso da Alba Flores (@albafloresoficial) in data: Lug 2, 2018 at 5:52 PDT. Nata in una famiglia di artisti nomadi, Alba Flores ha sempre sofferto la paura delle discriminazioni e del razzismo, come ha spiegato nell’intervista, e per questo motivo avendo vissuto sulla sua stessa pelle tutte le problematiche che ne conseguono, si trova in netta contrapposizione con le decisioni del ministro. Un gesto che non è passato inosservato e che ha avuto un grande impatto nella comunità del web.“Grazie a Netflix la popolarità della serie è aumentata a vista d’occhio, io stessa non riesco a gestire il successo,” afferma Alba Flores, “ma se godi di una certa popolarità a nessuna importa sapere le mie vere origini” conclude l’attrice. La Casa di Carta è stata confermata per altre di stagioni che saranno prodotte da Netflix.

    Mercato Roma. Antonucci lascia il ritiro, Pescara vicinissimo

    Antonucci è vicinissimo al Pescara. Il giovane attaccante della Roma ha lasciato il ritiro di Trigoria per dirigersi verso l’Abruzzo dove inizierà il suo nuovo percorso con la squadra di Serie B. Si profila quindi un’avventura in prestito per il classe ’99 su cui la società giallorossa punta tantissimo, come testimoniato anche dalla fiducia che Di Francesco gli ha dato facendolo debuttare in Serie A e in Champions League.

    Helsinki: Trump e Putin, i Gianni e Pinotto del Russiagate

    I due sovranisti in capo, i due leader della post-globalizzazione, i due fari di tutti i neo-nazionalismi, s’incontrano a Helsinki, in un contesto con reminiscenze vagamente sovietiche, e si confermano più alleati che rivali, alla faccia dei loro alleati, che Donald Trump scarica e che Vladimir Putin non ha: se non fosse per la gente […] L'articolo Helsinki: Trump e Putin, i Gianni e Pinotto del Russiagate proviene da Il Fatto Quotidiano.

    "Temptation Island" tra tradimenti inaspettati, le scuse di Oronzo e il pianto di Gemma

    Colpi di scena, amori che scricchiolano, storie che rinascono e tante lacrime. Questo in sintesi è stata la seconda puntata di "Temptation Island" . Tra le sei coppie messe alla prova dal docu-rality di Canale 5, Valentina si è ripresa Oronzo (dopo le scuse e i pianti di lui), mentre tra Ida e Riccardo il rapporto è andato in frantumi con una richiesta del “Falò di confronto” che vedremo nella prossima puntata. A dare man forte proprio a Ida è arrivata Gemma Galgani di "Uomini e donne". Il nuovo appuntamento riparte proprio dalla prima coppia scoppiata nel corso della scorsa puntata, Oronzo e Valentina. Il ragazzo è disposto a tutto pur di tornare con lei. Piange e si dispera: "Ti amo, sei la donna della mia vita. Scusami per tutto il male che ti ho fatto in 10 anni. Sto malissimo, ho bisogno solo di te", le dice. Valentina è titubante, ma innamoratissima, e alla fine si arrende: "Ti do un’altra possibilità". Tra lacrime e abbracci i due escono dal programma insieme, promettendosi amore eterno.

    Bolt ci riprova, giocherà a calcio in Australia

    Se n'è parlato già in passato, ma questa volta il sogno potrebbe diventare realtà: il 'rè della velocità, il giamaicano Usain Bolt, grande appassionato...

    Ferrari, Porsche e Lamborghini: la collezione di supercar del (presunto) nullatenente.

    Genova - Una collezione di auto d’epoca e di lusso è stata sequestrata dalla guardia di Finanza del comando di Genova fra il capoluogo ligure, Maranello (dove ha sede la Ferrari), Montecarlo e in altre località della Costa Azzurra e della Gran Bretagna. Secondo i militari, la collezione di auto apparteneva a «un evasore apparentemente nullatenente che collaborava con 8 prestanome», formando «un gruppo criminale transnazionale».

    Damien Rice a San Leucio: «In barca a vela per essere libero»

    E lui se ne va in tour con una barca a vela. Che, poi, non dovrebbe sorprendere troppo, come trovata, se si pensa che Damien Rice, è di lui che stiamo parlando, una volta si era messo in viaggio in auto dalla sua Dublino (a dir la verità lui è nato a Celbridge, nella contea di Kildare) a Barcellona, con l'intento di scrivere una canzone al giorno. Un itinerario consegnato alla memoria dei fans grazie a «100 miles across the room», Damien. Da che cosa nasce questo «Wood water wind tour» che, dopo il debutto a Zafferana Etnea, ti porterà giovedì 19 al Belvedere di San Leucio e poi il 22 al teatro di Ostia antica?

    Scatti, tiri e uno contro uno quanto corre il Napoli a Dimaro

    Nella seconda mattinata di allenamento del Napoli aperto alle riprese a Dimaro condito dal solito bagno di folla sul campo di Carciato. Anche i tifosi non perdono l'occasione per filmare le azioni degli azzurri e collezionare qualche momento più particolare del ritiro in Trentino. Ancelotti continua con sullo stesso spartito dei giorni scorsi: dopo una prima parte atletica, tutti in campo con il pallone. Squadra suddivisa in due gruppi, uno per metà campo. Passaggi nello stretto, controllo e scatti in profondità per mandare a memoria gli automatismi del nuovo allenatore. Il primo gruppo coinvolge anche il portiere perché l'azione parte da dietro, con il solito Hamsik a dettare i tempi abbassandosi tra i difensori.

    Pd contro Salvini per il volo di Stato a Mosca (ma c’è andato in economy)

    Duro attacco dei dem contro il ministro, andato in Russia per la finale dei Mondiali. Ma c’è il biglietto che il leghista ha fatto per il viaggio andata e ritorno con un volo di linea

    Hocus Pocus: Funko annuncia le nuove figures per il 25° anniversario del film

    Il classico "Hocus Pocus" celebra 25 anni dalla sua uscita e Funko annuncia nuove figures della linea POP! ispirate al film Disney. I fan di Hocus Pocus sarebbero ben felici di veder tornare le tre simpatiche sorelle "megere" di Bette Midler, Kathy Najimy e Sarah Jessica Parker in un sequel dell'amata commedia fantastica targata Disney e diretta nel 1993 da Kenny Ortega. Il film all'epoca non sbancò al box-office incassand0 40 milioni di dollari nel mondo a fronte di un budget di 28 milioni, ma in seguito il film si è creato uno stuolo di fedelissimi che si sono moltiplicati con la sua uscita in home-video. In "Hocus Pocus" seguiamo l'esecuzione di tre sorelle dedite alla stregoneria e impiccate nel lontano 1693. Il malefico trio, grazie ad un potente incantesimo, risorge trecento anni dopo durante la notte di Halloween a Salem, Massachusettes portando caos e distruzione nella città. Toccherà al giovane Max (Omri Katz), sua sorella Dani (Thora Birch) e alla loro amica Allison (Vinessa Shaw) contrastarne la potente magia nera.

    Il gap year di Sandro Piccinini: "Per un anno basta telecronache"

    Gianni Carotenuto In un'intervista al Corriere della Sera, il popolare telecronista sportivo ha detto basta: "Dopo una favola lunga 30 anni si chiude il mio ciclo con Mediaset. In attesa di una nuova proposta, l'anno prossimo solo viaggi e trasferte di piacere" "Dopo una favola lunga 30 anni finisce un ciclo. L'anno prossimo starò fermo". Sandro Piccinini dice basta, almeno per ora. Dopo tre decenni ininterrotti di telecronache per Mediaset, il popolare telecronista ha dichiarato in un'intervista al Corriere della Sera che l'anno prossimo si prenderà un anno di pausa. "Solo viaggi e trasferte di piacere", ha dichiarato il diretto interessato, che ha giustificato il suo - momentaneo - addio al Biscione con un mix di motivi "personali e professionali". È stato tra i protagonisti dei Mondiali in Russia, entrando nelle case di tutti gli italiani e raccontando le partite con alcune delle sue proverbiali espressioni. "Sciabolata morbida", "Cerca un'idea", "Rete incredibile" e "Proprio lui"... Frasi di un repertorio entrato nel vocabolario comune che, per un anno, non usciranno più dalla sua bocca. Sandro Piccinini dice addio a Mediaset. È stato lo stesso telecronista a renderlo noto al Corriere della Sera, dove ha spiegato così le ragioni dietro alla sua decisione di farsi momentaneamente da parte. "Perché l'ho fatto? Per vari motivi che non sto qui a dilungarmi a spiegare, sia privati sia professionali, non ci sono più le condizioni per continuare. In attesa in futuro di trovare una proposta che mi stimoli, l’anno prossimo starò fermo. In agenda avrò solo viaggi e trasferte di piacere", ha spiegato Piccinini, che a cavallo degli anni 2000 ha conquistato la ribalta nazionale con il suo "Controcampo", una trasmissione sul calcio che ha fatto scuola grazie all'inconfondibile stile del presentatore e alla cerchia di ospiti che radunava attorno a sé, come Giampiero Mughini e Diego Abatantuono. Ma Sandro Piccinini, 60 anni appena compiuti e figlio dell'ex giocatore juventino Alberto - da cui ha "ereditato" la fede bianconera - alla conduzione sul piccolo schermo ha sempre preferito il microfono del telecronista. "Che dev'essere al servizio dell'evento, dando la giusta enfasi senza esagerare. Il telecronista non deve essere protagonista, non deve sovrapporsi all’evento, i fenomeni sono i giocatori in campo, non devi essere tu a fare il fenomeno", ha detto Piccinini, aggiungendo che la sua passione per la telecronaca era nata grazie a Enrico Ameri. "Io vedevo le partite con le telecronache di Martellini e Pizzul: erano molto seriosi, con un racconto istituzionale, anche un po’ notarile. In radio la voce di punta era Sandro Ciotti che aveva un vocabolario più ricco di Ameri e ne sentivi anche la punteggiatura. Ma Ameri mi colpì per la sua enfasi già a partire dal suo timbro eccezionale. E poi era l’unico la cui voce andava in sync con quello che succedeva. In radio sentivi prima il boato e poi il radiocronista che diceva che era gol; Ameri urlava rete nello stesso momento del boato. Aveva un ritmo bestiale, un racconto coinvolgente. Ho adattato alla tv il suo modo di raccontare", ha concluso Piccinini.

    David Bowie: la mostra “David Bowie Is” in Realtà Virtuale

    La mostra “David Bowie Is”, che ha avuto un enorme successo ed è stata allestita in 12 diverse città nel mondo (in Italia, a Bologna) ha ufficialmente terminato la sua esistenza - ma non...

    Tour de France: il corpo di Jungels martoriato dopo la tappa sul pavè

    Scattata al ciclista nato in Lussemburgo al termine della tappa terminata a Roubaix caratterizzata da decine di km insidiosi che hanno visto cadere tanti protagonisti della corsa più prestigiosa al mondo

    Anne Heche in Chicago P.D. Primo personaggio sordo per The Walking Dead

    Arriva il primo personaggio sordo in The Walking Dead. Anne Heche entra nel cast di Chicago PD. Quattro novità per The Politician di Ryan Murphy per Netflix

    Cherchesov, “osservatore” speciale per il Genoa: «Criscito gran giocatore».

    Neustift - Mattinata di allenamento pre-amichevole per il Genoa, con uno spettatore d’eccezione: il ct della Russia, Cherchesov. In questo giorni in vacanza a Neustift ed ex portiere del Tyrol Innsbruck, oggi assisterà all’amichevole contro lo Zenit San Pietroburgo. Ha già incontrato Criscito che conosce da tempo e si è fermato a parlare a lungo con Ballardini: «Mimmo è un gran giocatore, il Genoa ha fatto un ottimo acquisto con lui. Questo Genoa è una squadra di grande esperienza, con gente come Mimmo, Pandev, Romulo e Sandro». Quanto a Perin, «per me in Italia è il numero uno, meglio di Donnarumma».

    Ama De Gregori ed è un suo sosia, ecco il salernitano Rosario Tedesco

    E' sul mercato con due video: "Disobbediente" e "Non sono nato per essere nato". Si chiama Rosario Tedesco, ha fatto parte d una tribute band dedicata al "Principe" ma ama il blues e per l'armonica, per la quale si è fatto conoscere ed apprezzare sia a livello locale che nazionale. Non ha mai smesso di coltivare la sua passione per la musica d'autore, arricchendo il suo repertorio di interprete, suonando nei locali del salernitano da solo o con la sua band, e esibendosi anche in la strada come palco d'eccezione per auto promuoversi e farsi notare, nello specifico, come cover man del suo artista preferito che, in maniera inequivocabile, ricorda (Francesco De Gregori), mentre intanto si è dedicato alla composizione di brani inediti che ha tenuto nel cassetto in attesa del momento in cui si sarebbe sentito pronto per porli all'attenzione del pubblico.

    Italia Under 19, Zaniolo: “Buona la prima, ora testa al Portogallo. Forza Azzurri!” – VIDEO

    Nicolò Zaniolo, centrocampista della Roma, tramite il proprio profilo Instagram ha voluto festeggiare per il successo per 1-0 contro la Finlandia nella prima gara all’Europeo Under 19.

    I Rugrats, arriva il live-action

    Un nuovo film dei Rugrats uscirà al cinema nel 2020. Nickelodeon e Paramount Pictures hanno annunciato l'arrivo di un nuovo film dei Rugrats, serie televisiva animata nata su Nickelodeon ed ora pronta a tramutarsi in realtà. In live-action, con attori in carne ed ossa. 20 anni fa il primo lungometraggio animato, in grado di incassare ben 100 milioni solo negli Usa dopo esserne costati appena 25, seguito da Rugrats in Paris: The Movie: e Rugrats Go Wild, che di milioni ne incassarono rispettivamente 76 e 40.

    Sky, Dazn, Mediaset: ecco come vedere la serie A in televisione

    I diritti tv sono divisi tra due operatori diversi, oltre all’operatore satellitare entra ora in scena il marchio del gruppo Perform, vediamo dove e come è possibile guardare le partite del prossimo campionato

    Ascolti tv lunedì 16 luglio 2018

    Di Giorgia Iovane martedì 17 luglio 2018 Finiti i Mondiali, la programmazione torna alla sua estate, sia pure con qualche prima tv e qualche speciale inatteso. Tutto può succedere 3, quinta puntata, ha registrato un netto di .000 telespettatori, share %. Squadra Speciale Cobra 11 ha registrato .000 telespettatori, share %. Il film Desconocido - Resa dei conti ha registrato .000 telespettatori, share %. Temptation Island ha registrato un netto di .000 telespettatori, share %. The Fast and Furious: Tokyo Drift

    Uniti in campo, divisi per strada. È una coppa piena di ipocrisia

    Luigi Guelpa Festa e scontri nel Paese multietnico solamente nello sport. Ma la nazionale di francesi doc avrebbe mancato gli ottavi. L'Arco di Trionfo è diventato lo specchietto per le allodole di una Parigi che ieri ha festeggiato il trionfo della nazionale francese, ma che nel resto della capitale e del Paese, la sera prima, si era lasciata andare a una violenza carica di drammaticità. Stanno scorrendo fiumi d'inchiostro sulla Francia multietnica di Didier Deschamps, ma alla fine il tanto decantato modello di coesione si è scontrato con le problematiche delle periferie, dove il lavoro latita, le famiglie faticano ad arrivare alla fine del mese, e la delinquenza trova terreno fertile offrendo, soprattutto ai giovani, un'alternativa alla miseria, un modo in apparenza facile e immediato di riscattarsi dal disagio in cui sono cresciuti. Senza contare che su quel tessuto urbano prolifera il jihadismo. Il "modello" funziona nel calcio, non certo nella quotidianità. Ci si spella le mani allo stadio dagli applausi, obnubilando una certa tensione emersa addirittura nel ritiro di Clairfontane, un mese prima del mondiale, per via della presenza di sette giocatori musulmani (Rami, Sidibé, Mendy, Pogba, Kanté, Fekir e Dembelé). Il governo Macron si è adoperato a nascondere la polvere sotto al tappeto dell'ipocrisia, perché alla fine dei conti la Francia iridata aveva in campo soltanto cinque francesi doc (Lloris, Pavard, Hernandez, Giroud e Griezmann), le ex colonie hanno tamponato limiti tecnici e sportivi altrimenti assiomatici. Per gioco potremmo comporre una squadra "all white", completando lo schieramento con Debuchy, Koscielny, Rabiot, Tousart, Thauvin, fino a grattare il fondo del barile e richiamare alle armi il vetusto Ribery. Altro in giro non se ne trova, perché il movimento calcistico transalpino è quasi solo black e beur. Una squadra così avrebbe però faticato a passare gli ottavi di finale persino con l'Argentina di un Messi claudicante. Mentre Deschamps e i suoi ragazzi sollevavano la coppa al cielo, propagandando forza e coesione di una Francia multietnica, domenica sera per le strade, a distanza di sicurezza dal salotto buono degli Champs Elysées comunque poi evacuato, si registravano episodi sempre più feroci di guerriglia urbana, generati proprio dai figli delle ex colonie. È un vero e proprio atto di guerra perpetrato da chi non cerca uguaglianza ma vuole solo enfatizzare le differenze. La vittoria sulla Croazia è diventata un pretesto per nuovi scontri, nuove violenze e per arroccarsi sulle proprie posizioni. Non si è trattato di un gesto isolato in una notte da canone inverso, nonostante il governo Philippe abbia cercato di minimizzare la portata degli eventi. Era già successo quando i galletti avevano sconfitto il Belgio, guadagnando l'accesso alla finale. L'8 luglio scorso, gli immigrati di seconda e terza generazione avevano alimentato scene di guerriglia urbana, costringendo la Polizia a scendere nelle strade in assetto antisommossa, scagliando lacrimogeni per disperdere la folla. Il governo francese se l'aspettava, tant'è che il ministro degli Interni Collomb aveva ordinato nel pomeriggio all'azienda dei trasporti pubblici parigini di interrompere in caso di vittoria tutte le corse da e per i quartieri delle banlieues. Non è andata meglio nel resto del Paese: a Lione la Polizia ha dovuto effettuare delle cariche per disperdere la folla, ad Arpajon giovani immigrati hanno preso d'assalto le forze dell'ordine bersagliandole con lanci di bottiglia, stesso discorso a Rouen, Mentone e a Marsiglia. Quello del meticciato francese è un destino infernale poiché culture, etnie e religioni, l'una antitetica all'altra, non riescono a raggiungere un modus vivendi accettabile. La vittoria dei Bleus non azzererà le polemiche sulla sicurezza e sull'immigrazione. I francesi non sono quelli del '98, quando dopo l'impresa di Zidane iniziarono a credere che la Repubblica non sarebbe stata più travolta da una moltitudine incontrollata di sans-papiers. «Teneteveli pure i vostri campioni», urlavano nella banlieue di Clichy-sous-Bois i manifestanti. Per loro Mbappé, Pogba o Matuidi sono soltanto traditori (dell'Africa) al soldo di una Francia che non li rappresenta e che, semmai, li esalta solo per rispolverare la grandeur. Speciale:  Russia 2018 focus

    Bufera su Paolo Bargiggia per il tweet identitario pro Croazia e contro la Francia: "È razzismo"

    Franco Grilli Il giornalista Mediaset aveva esaltato sul social la nazionale croata "completamente autoctona" rispetto a quella francese. "Una nazionale completamente autoctona, un popolo di 4 milioni di abitanti, identitario, fiero e sovranista: la #Croazia, contro un melting pop di razze e religioni, dove il concetto di nazione e Patria è piuttosto relativo: la #Francia #iostoconlacroazia #WorldCup". Con questo post su Twitter il giornalista di Sport Mediaset Paolo Bargiggia, alla vigilia della finale della Coppa del Mondo, ha scatenato un putiferio. Venendo accusato di razzismo e quant’altro. Decine e decine, per non dire centinaia, infatti, i commenti critici sul social network all’indirizzo del barbuto esperto di calciomercato, nel mirino soprattutto per aver utilizzato il termine razza. Tra questi, anche qualcuno che gli fa notare (giustamente) di aver preso un granchio, visto che diversi giocatori della nazionale croata provengono da famiglie miste, ovvero con i genitori nati nei diversi Stati che costituivano quella che era la Jugoslavia. Una nazionale completamente autoctona, un popolo di 4 milioni di abitanti, identitario, fiero e sovranista: la #Croazia, contro un melting pop di razze e religioni, dove il concetto di nazione e Patria é piuttosto relativo: la #Francia. #iostoconlacroazia #WorldCup. — Paolo Bargiggia (@Paolo_Bargiggia) 11 luglio 2018. Mediaset si dissocia da Bargiggia La presa di posizione identitaria di Bargiggia non è piaciuta neanche a Mediaset, che con una nota ha preso le distanze dal pensiero del suo giornalista sportivo. Ecco cosa si legge nel breve comunicato: "Tgcom24.it e Sportmediaset.it si dissociano fermamente dalle affermazioni, dal tenore e dal contenuto razzista pubblicate da Paolo Bargiggia sul suo account personale di Twitter, in particolare quelle legate alla finale mondiale tra Francia e Croazia”. Con Bargiggia che si è preso l’ultima parola, annunciando possibili azioni legali per difendersi: "Purtroppo per i signori del comunicato segnalo che in Italia non è previsto il reato d'opinione, che la parola razza è contemplata dalla Costituzione e che il mio tweet non aveva contenuti razzisti. Mi riservo di tutelare la mia immagine nelle competenti sedi". Purtroppo per i signori del comunicato segnalo che in Italia non é previsto il reato d'opinione, che la parola razza é contemplata dalla Costituzione e che il mio tweet non aveva contenuti razzisti. Mi riservo di tutelare la mia immagine nelle competenti sedi. https://t.co/qPWns83vwI. — Paolo Bargiggia (@Paolo_Bargiggia) 13 luglio 2018.

    Alisson in Premier, la Roma compra

    I destini di Alisson e della Roma sono destinati a separarsi. Il portiere avrebbe dovuto raggiungere il resto dei compagni a Dallas dopo le vacanze in Sardegna, ma è più probabile che si trovi in Australia col Chelsea o a Dublino con il Liverpool. Il Real Madrid, la pista preferita dal giocatore, è ormai una soluzione destinata a scomparire. Il suo futuro è quindi in Premier League, con i Reds che appaiono momentaneamente in pole position. Quello che deve fare Monchi è solamente attendere l’offerta ufficiale ed eventualmente valutare il sostituto, con Olsen che piace. Anche per motivi di ferie, Alisson non sarà sull’aereo che porterà la squadra negli Usa. In dubbio anche Kolarov e Fazio, che potrebbero raggiungere i compagni poco dopo. Di Francesco, fa sapere il Tempo, vuole avere la rosa completa per i test importanti, con un possibile tentativo finale per Chiesa.

    Lvmh, l’online cresce del 30% e vale 3 miliardi

    Sarà l’online a spingere la crescita di Lvmh nei prossimi 15 anni. Ne è convinto Ian Rogers, digital chief officer di Lvmh, che, a Mf Fashion, ha raccontato che “la grande sfida dei prossimi anni sarà proprio integrare questa previsione nella propria strategia di retail e comunicazione”. Attualmente, infatti, l’e-commerce pesa per il 7 per […]

    Un'infanzia difficile fa maturare più in fretta il cervello

    Lo stress nella prima infanzia porta ad una più rapida maturazione di alcune regioni del cervello. Al contrario, gli eventi stressanti sperimentati durante l'adolescenza portano a una maturazione più lenta del cervello.

    La torta al limone con crema di ricotta per il dessert di fine pasto

    La ricetta della torta al limone con crema di ricotta ci regala un dolce dal sapore fresco perfetto da servire al termine dei pasti. Deliziosa, farà la felicità di chi se la ritrovi davanti.

    Comfort estivo

    Da Hitachi tre diversi modelli di climatizzatori per rispondere alle esigenze di benessere, risparmio energetico e standard tecnologici. The post Comfort estivo appeared first on Interni Magazine.

    Amazon Prime Day continua! Ecco le migliori offerte del 17 luglio

    Nuove offerte si aggiungono a quelle già attive! Consultate le nostre sezioni speciali su Amazon Prime Day e preparatevi a fare affari da urlo! Ma solo per oggi, poi torna tutto a prezzo pieno!

    Tutte le migliori offerte del secondo giorno di Amazon prime Day

    "Disponibilità e prezzi degli articoli potrebbero variare in qualsiasi momento" Inizia il secondo giorno di offerte dell'Amazon Prime Day e, dopo le offerte che vi abbiamo segnalato nella giornata di ieri a questo LINK (ancora valide salvo esaurimento scorte), vi abbiamo preparato un elenco delle migliori attive da ora.

    Netflix toppa sugli abbonati e scivola in Borsa

    Il colosso dello tv in streaming chiude il secondo trimestre con un utile netto di 384,3 milioni di dollari. Ma le sottoscrizioni al servizio (5,14 mnl di unità) sono sotto le attese (6,27 mln). E il titolo perde il 12,85% a Wall Street.

    Gioconda in maglia blu, la vera storia della Monna Lisa (mai rubata). Ma il Louvre l’ha usata perché senza alternative francesi

    Non è la prima volta che gli italiani rivendicano il capolavoro di Leonardo. Ma i documenti dicono che l'artista di Vinci l'aveva regolarmente venduto al re Francesco I per 4mila scudi. In realtà il museo parigino ha usato proprio quel dipinto perché lavori così celebri da vestire di blu scarseggiano... L'articolo Gioconda in maglia blu, la vera storia della Monna Lisa (mai rubata). Ma il Louvre l’ha usata perché senza alternative francesi proviene da Il Fatto Quotidiano.

    Adesso Uber monitora gli autisti in tempo reale

    La piattaforma aggiornerà costantemente la "fedina penale" dei propri driver e bloccherà persone condannate o indagate per reati gravi e violenti, molestie o abusi sessuali.

    Due nuove strategie cellulari per i tumori

    Successo di due approcci terapeutici sperimentali, entrambi basati sul trapianto di cellule tumorali ingegnerizzate in modo da dirigersi verso l'area dell'organismo colpita dalla neoplasia e attivare i meccanismi di morte cellulare programmata Dopo molti decenni di terapie basate sulla chemioterapia e sulla radioterapia, cioè frutto di un intervento esterno di un farmaco o di una radiazione, in anni recenti l’oncologia ha fatto notevoli progressi con le terapie cellulari, che sfruttano le risorse interne dell’organismo nella lotta contro il tumore. Un approccio che ha dato risultati insperati è stato quello dell’immunoterapia, che stimola le cellule del sistema immunitario a eliminare le cellule tumorali.

    Roma, 23 milioni di passeggeri a Fiumicino: in crescita del 3,9%

    Cresce il traffico negli aeroporti romani e, in particolare, a Fiumicino che a giugno mette a segno un nuovo record con il 43esimo mese di incremento consecutivo per il lungo raggio.