Shop With US Online NewsJS
  • Milano, tassista abusivo violenta una 20enne

    www.ilgiornale.it
  • CASO SKRIPAL, IDENTIFICATI RESPONSABILI AVVELENAMENTO DELL'EX SPIA/ Ultime notizie: Mosca attende ...

    www.ilsussidiario.net
  • JUSTIN KLUIVERT, ROMA/ La presentazione: "Totti una leggenda". Monchi: "Datemi tempo, saremo più forti"

    www.ilsussidiario.net
  • CHIARA MORTA DOPO CENA AL RISTORANTE/ Ultime notizie, l'autopsia conferma: “Shock anafilattico la causa”

    www.ilsussidiario.net
  • La Ong: "L'Italia è pericolosa" .Tre versioni sulle foto dei morti

    www.ilgiornale.it
  • Approvata la legge che dichiara Israele "stato-nazione del popolo ebraico": partiti arabi sul piede di guerra

    www.ilmessaggero.it
  • Migranti, Conte scrive all'Ue: 'Creare una cellula di crisi'

    www.ansa.it
  • Migranti. Fico: salvare vite sempre, ma l'Ue deve aiutare Italia

    www.rainews.it
  • Metro C di Roma: in 25 rischiano il processo, anche Alemanno

    www.ansa.it
  • Terremoto oggi a Catania: 28 scosse, più forte M 3.6/ INGV, lo sciame sismico rischia di risvegliare l'Etna

    www.ilsussidiario.net
  • Clan Casamonica, proseguono gli arresti: altri due in manette, sono i figli del boss Giuseppe

    roma.repubblica.it
  • Mattarella: onorare memoria Borsellino significa non smettere di cercare verità

    www.rainews.it
  • "Il Parmigiano fa male come le sigarette", ma ora lʼOnu fa (mezza) marcia indietro

    www.tgcom24.mediaset.it
  • Decreto Poletti, la Cedu respinge ricorso di oltre 10mila pensionati italiani: “Loro diritti non violati”

    www.ilfattoquotidiano.it
  • Francia, picchiò manifestanti a Parigi vestito da agente: indagato collaboratore di Macron

    www.ilfattoquotidiano.it
  • Squalo attacca due bambini in riva al mare: è la prima volta che accade sulla costa di New York

    www.ilmessaggero.it
  • Migranti, la Cei: "Non possiamo volgere lo sguardo altrove. No al clima di paura e rifiuto"

    www.repubblica.it
  • Meteo weekend a due velocità: CALDO e TEMPORALI

    www.meteogiornale.it
  • Parla Assia, capo segreteria assunta da Di Maio

    www.adnkronos.com
  • Vigilanza Rai, un ex Mediaset presidente. Cda: ecco chi è il leghista De Biasi

    www.affaritaliani.it
  • Salvini espelle terrorista vicino allo Stato Islamico: è un kosovaro 32enne

    Franco Grilli L'uomo simpatizzante dell'Isis, residente ad Arzignano (Vicenza), è già stato rimpatriato. Cacciato dall’Italia e rimpatriato in Kosovo. Un kosovaro di 32 anni, residente ad Arzignano, in provincia di Vicenza (dove lavorava come operaio) ha ricevuto il decreto di espulsione dall’Italia, firmato dal ministro dell’Interno Matteo Salvini, per le sue simpatie pro Isis. Come scrive Il Gazzettino, nella mattinata di mercoledì gli agenti della Digos hanno raggiunto l’abitazione del potenziale foreign fighters per recapitargli la convalida del provvedimento di espulsione da parte del giudice. L’uomo è stato scortato in aeroporto e imbarcato su un volo per il Kosovo: non potrà tornare in Italia prima del 2033. Quindici anni, infatti, è la durata del suo esilio forato dal Belpaese, nonostante un permesso di soggiorno valido fino al luglio del prossimo anno. Il kosovaro era già stato sottoposto (a fine 2015) a un regime di sorveglianza speciale perché avrebbe avuto numerosi contatti con un esponente jihadista arrestato in Macedonia in quanto accusato di reclutare giovani nella rete terroristica. Inoltre, come si legge nel provvedimento, l'uomo dell'est si è reso protagonista sui social di una propagando a favore dell'Isis, giustificando - per esempio - l'attentato terroristico a Charlie Hebdo.

    La Corte dei Conti: «Contro l’emergenza di Arte servono nuovi strumenti normativi»

    Genova - Per il quinto anno consecutivo la sezione ligure della Corte dei Conti ha richiamato la Regione Liguria a «predisporre gli ormai indifferibili strumenti normativi e amministrativi necessari per far superare alla società Arte Genova l’attuale situazione emergenziale prima che la medesima giunga a uno stadio di insolvenza, che porterebbe alla sua liquidazione coatta». Il riferimento è a un’operazione immobiliare avvenuta durante l’ex giunta Burlando. Lo comunica il consigliere delegato Alessandro Benigni stamani a Genova all’udienza di parifica del bilancio regionale 2017 da parte della Corte dei conti. Presente il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana, insieme alla massime autorità civili e militari liguri. La Corte ricorda «la nota operazione immobiliare intestata ad Arte posta in essere tra il 2011 e il 2012 dalla Regione».

    Vasco Rossi va in pensione ma non lascerà il palco

    Ve lo immaginate Vasco Rossi pensionato, della serie voglio una vita rilassata? Lui non ci pensa proprio a scendere dal palco anche se ha raggiunto i 40 anni di carriera e di contributi versati a quello che fu l’Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza dei Lavoratori dello Spettacolo ora confluito nell’Inps, come scrive la "Gazzetta di Modena".  A 66 anni  ha maturato l’età lavorativa per ritirarsi e dedicarsi alle passeggiate in montagna o alla partita a carte con gli amici al BiBap di Zocca. Ma forse quel giorno del ritiro, si legge sul giornale di Modena, « non arriverà mai perché l’età pensionabile è soltanto una questione anagrafica e contributiva»

    Mimmo D’Alessandro: dopo David Gilmour, i King Crimson e James Taylor, Pompei città aperta (al rock) - INTERVISTA

    I King Crimson aprono oggi una quattro giorni di concerti all’Anfiteatro romano di Pompei. Il luogo, entrato nell’immaginario rock nei primi anni ’70 grazie al film dei Pink Floyd “Live at Pompeii” e riaperto alla musica due anni fa con i concerti di David Gilmour ed Elton John, ospiterà domani una seconda performance della band di Robert Fripp, sabato 21 luglio Marcus Miller con special guest Enzo Avitabile e domenica 22 luglio James Taylor con Bonnie Raitt. È il seme di un festival che gli organizzatori D’Alessandro & Galli vorrebbero portare all’Anfiteatro di Pompei a partire dall’anno prossimo. La città campana, “posto mirabile, degno di sereni pensieri” come scriveva Goethe, sta diventando un luogo aperto permanentemente al rock? Ne abbiamo parlato con Mimmo D’Alessandro. Che ci ha rivelato i suoi sogni: trasformare l’Anfiteatro in un’arena da 12 mila posti in cui far suonare un certo ex ragazzo di Liverpool. Avete portato David Gilmour a Pompei, Paul McCartney dentro il Colosseo, Simon & Garfunkel ai Fori Imperiali, Leonard Cohen in Piazza San Marco, Roger Waters alle mura di Lucca, i Rolling Stones al Circo Massimo: quant’è importante per voi la location dei concerti rock? Noi vendiamo emozioni e siamo quindi convinti che la musica debba andare in posti come quelli, o all’Arena di Verona, o a Caracalla. Non è come vedere un concerto in uno stadio. Sei immerso nella storia. È una magia unica.

    Pallanuoto, Europei: Italia super, Ungheria battuta 12-5

    BARCELLONA - Seconda vittoria per l'Italia agli Europei di Barcellona. Dopo il successo dell'esordio contro la Germania gli azzurri di Campagna hanno battuto 12-5 l'Ungheria, bronzo nell'ultima edizione di Belgrado 2016. Una vittoria che consente all'Italia di salire al comando del girone A, in attesa dei quarti di finale da formalizzare dopo l'ultimo incontro di venerdì alle 15.30 contro la Georgia. "Non ricordo in quarant'anni l'Italia sopra all'Ungheria di sei reti. Qualcosa d'irreale" ha detto il ct a fine gara. Una sinfonia azzurra guidata ancora da Bodegas che al centro si muove da felino e staccandosi da falso nueve non lascia punti di riferimento agli avversari. L'attacco è prolifico (12 reti all'Ungheria, ultime tre in controfuga) e la difesa magistrale, guidata da un superlativo Del Lungo che in porta prende solo cinque reti, di cui quattro con l'uomo in più. Dopo un tempo perfetto (5-0) l'Italia va 6-0, 7-1 per poi subire l'unica flessione nel secondo tempo con il mini break magiaro di 4-0. Poi solo Italia con protagonisti Gallo, Figlioli e Di Fulvio, oltre l'ispiratissimo Bodegas, che rifiniscono con doppiette un gioco fatto di ripartenze ma anche di palleggio e tecnica individuale.

    Milan, ecco la resa dei conti

    Il Milan tra poche ore saprà se nella prossima stagione giocherà o meno in Europa League. Dopo il no al voluntary agreement del 15 dicembre e al settlement agreement del 22 maggio, la Camera Giudicante dell’Uefa ha escluso il Milan dalle coppe europee lo scorso 27 giugno. Da quel giorno a oggi molte cose sono, però, cambiate in via Aldo Rossi. In primis - e non è roba di poco conto nel dibattito in Svizzera - la proprietà. A Yonghong Li è subentrato il 10 luglio il fondo Elliott dopo che... © RIPRODUZIONE RISERVATA CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO: Accesso illimitato agli articoli Se sei già un cliente accedi con le tue credenziali:

    Chiara Corbella non curò il cancro per far nascere il figlio: nuova santa per Roma, verso la beatificazione

    Il sorriso aperto. La fede salda. La capacità di accogliere ogni prova della vita come un dono di Dio. Quindi anche la morte. Una facoltà straordinaria per cui ora la Diocesi di Roma ha fatto il primo passo verso la beatificazione. Aveva 28 anni Chiara Corbella Petrillo quando, il 13 giugno 2012, si è spenta per un tumore lasciando il marito Enrico e il piccolo Francesco. Ma «essendo andata aumentando, col passare degli anni, la sua fama di santità», la diocesi capitolina ha pubblicato il 2 luglio l'editto con cui si avvia il processo per la causa di canonizzazione e beatificazione richiesta dall'Associazione Chiara Corbella Petrillo. «La sua oblazione - si legge nell'editto - rimane come faro di luce, della speranza, testimonianza della fede in Dio, autore della vita, esempio dell'amore più grande e della morte».

    Baglioni cambia il regolamento: via le Nuove Proposte, anche i giovani con i Big

    Claudio Baglioni ha scelto di non ripetersi e dopo il successo dello scorso anno ha deciso di dare uno scossone al Festival di Sanremo cancellando definitivamente la gara fra le Nuove Proposte.

    Maradona, re bielorusso: casa da 20 mln di dollari

    Maradona, re bielorusso: casa da 20 mln di dollari. Nuovo allenatore e presidente della Dinamo Brest, Maradona ha scelto la propria dimora nell'avventura in Bielorussia. Ecco la villa da 20 milioni di dollari mostrata dal Clarìn, reggia che contempla 7 camere e piscine riscaldate. Ben 11 i dipendenti al suo servizio, non manca nemmeno un aeroporto privato. MARADONA, PRESIDENTE E ALLENATORE DELLA DINAMO BREST. Parole chiave: diego armando maradona

    Usa, fondi per lotta all'Aids destinati all'accoglienza dei migranti

    Gerry Freda L’Amministrazione Trump ha ammesso di avere destinato all’assistenza ai bimbi immigrati parte delle risorse stanziate per la lotta all’Aids. Secondo la Casa Bianca, tale storno di fondi non avrebbe compromesso l’efficacia della ricerca medica. Risorse per la lotta all’Aids indirizzate verso un altro obiettivo: l’assistenza agli immigrati minorenni. Secondo l’Amministrazione Trump, tale storno di fondi servirebbe a gestire le conseguenze della “linea dura” adottata dal governo in ambito migratorio. Tra i principali effetti della politica del rigore vi sarebbe, infatti, la crescita del numero di bimbi clandestini separati dalle rispettive famiglie. A causa dell’aumento dei minori detenuti, la Casa Bianca avrebbe deciso di sottrarre denaro ai programmi di ricerca sull’Aids per finanziare le strutture ricettive per irregolari. Dal varo della “linea dura” nei confronti dei migranti, i bimbi separati dai genitori sarebbero ormai più di 2mila. La conseguente crescita dei costi dell’accoglienza avrebbe obbligato le autorità federali ad assegnare ai dicasteri responsabili dell’immigrazione, negli ultimi due mesi, milioni di dollari inizialmente destinati all’attività scientifica. L’Administration for Children and Families (Acf), agenzia del Dipartimento della Salute incaricata di garantire ai bambini arrestati assistenza medica e refezione, ha infatti ammesso di avere utilizzato, per la gestione di un numero sempre più elevato di alloggi per migranti, i fondi riservati alla lotta all’Aids. In particolare, l’agenzia avrebbe impiegato parte dei 2,32 miliardi stanziati nel 2016 per il Ryan White HIV/AIDS Program, progetto di ricerca, avviato nel 1990, diretto a individuare cure accessibili alle categorie socialmente svantaggiate: minoranze etniche, disoccupati, ex-detenuti. L’Acf ha comunque precisato che lo storno di 40 milioni di dollari dal budget del Ryan White HIV/AIDS Program non avrebbe compromesso in alcun modo l’attività degli scienziati. L’agenzia, inoltre, ha assicurato di avere costantemente informato il Congresso, negli ultimi due mesi, circa la provenienza dei milioni utilizzati per gestire l’aumento dei bimbi detenuti e per provvedere alla riunificazione delle famiglie di irregolari. L’Acf ha poi dichiarato che, probabilmente, ulteriori risorse verranno sottratte ai ricercatori nelle prossime settimane. La necessità di impiegare fondi sempre più consistenti per l’“emergenza-immigrazione” è stata evidenziata anche dai vertici del Dipartimento della Salute. Il titolare del dicastero, Alex Azar, ha infatti annunciato che l’assistenza agli oltre 2mila bimbi clandestini detenuti richiederà a breve uno sforzo finanziario aggiuntivo da parte dell’Amministrazione Trump: “Il denaro per la gestione dei centri di accoglienza e per la riunificazione delle famiglie sta per finire. L’Administration for Children and Families ha bisogno di almeno 79 milioni di dollari per assicurare, nei prossimi mesi, vitto e alloggio ai minorenni e il ritorno di questi ultimi dai rispettivi genitori. Tuttavia, una risposta ottimale al fenomeno migratorio richiede cifre maggiori e mi auguro che il Presidente Trump, nella prossima legge di bilancio, aggiunga almeno 10 miliardi al budget ordinario dell’agenzia”. Il Segretario alla Salute ha giustificato la richiesta di un maggiore aiuto finanziario da parte della Casa Bianca elencando i costi che l’Acf sarebbe costretta a fronteggiare ogni giorno sul fronte-immigrazione. Secondo Azar, le strutture ricettive peserebbero sulle casse federali per più di un milione e mezzo al giorno, in quanto per ogni bambino detenuto si spenderebbero quotidianamente più di 800 dollari. Di conseguenza, gli oltre 2mila minori arrestati rischiano di trasformarsi in un significativo aggravio per il bilancio nazionale. Quanto all’obiettivo di restituire tutti i bimbi ai familiari, il Segretario ha chiarito che i tempi per conseguire tale risultato saranno “estremamente lunghi”. Per raggiungere l’obiettivo, il Dipartimento della Salute ha finora stanziato, grazie a un contributo d’emergenza concesso dal Dipartimento del Tesoro, 10 milioni di dollari. I minorenni riconsegnati dal Governo ai genitori sono, attualmente, soltanto 58. Il completamento del programma di riunificazione familiare richiederà fondi più consistenti. I media Usa ipotizzano che le risorse auspicate da Azar dovrebbero essere ricavate, oltre che dai 2,32 miliardi del Ryan White HIV/AIDS Program, da tagli al budget dei corsi di lingua inglese per stranieri e da una riduzione dei finanziamenti per l’assistenza sanitaria ai rifugiati. L’opposizione democratica ha duramente criticato l’Amministrazione Trump per avere assegnato alla detenzione di immigrati minorenni soldi destinati alla lotta all’Aids. I Senatori Bob Menendez e Kamala Harris hanno affermato che la politica di “tolleranza zero” promossa da Trump avrebbe prodotto soltanto “famiglie dilaniate” e “bambini in gabbia”, oltre a una ricerca scientifica “depotenziata”. Gli esponenti democratici hanno quindi esortato la Casa Bianca a riconsegnare in tempi rapidi ai rispettivi genitori tutti i bimbi arrestati. Secondo i due Senatori, liberare i clandestini minorenni dai centri di detenzione sarebbe un obiettivo da attuare mediante disavanzo pubblico: “I soldi per i ricongiungimenti familiari si possono reperire in tanti modi. Trump ha deciso di sottrarre fondi alla scienza. I Democratici, invece, sostengono che un programma umanitario talmente ambizioso dovrebbe essere attuato ricorrendo al deficit federale”.

    Sfera Ebbasta, Rockstar European Tour 2018: tutte le date dei concerti

    Sfera Ebbasta, Rockstar European Tour 2018: date, città, concerti del rapper italiano. Dopo il grande successo dell’uscita del suo ultimo album “ Rockstar”, già certificato triplo disco di platino nonché il disco più venduto degli ultimi sei mesi In Italia (classifica FIMI) e dopo aver registrato il tutto esaurito con la prima parte del suo tour con 14 sold out ancora prima del debutto ufficiale, il rapper Sfera Ebbasta non si ferma e in pieno "summer tour" annuncia il suo “ Sfera Ebbasta RockStar European tour 2018”, preparandosi a conquistare nuovamente l’Europa attraverso nuovi show live che lo vedranno protagonista nei palchi più prestigiosi delle principali città europee a partire dal 13 Settembre. Durante lo “Sfera Ebbasta - RockStar European tour”, il rapper dei record proporrà dal vivo tutti i brani tratti dall’ultimo album d’inediti RockStar, senza dimenticare inoltre i maggiori successi che hanno segnato definitivamente l’inizio della sua carriera, consacrandolo come idolo rap tra i più apprezzati della nuova generazione.

    Kluivert: “Le mie qualità principali sono la velocità, l’uno contro uno e la concentrazione” – VIDEO

    Pagine Romaniste (da Trigoria F.Biafora) – Justin Kluivert, nuovo attaccante della Roma, questa mattina alle ore 12:00 si è presentato alla stampa in conferenza.

    Caso Regeni, Roberto Fico: "La questione per me è fondamentale"

    Roberto Fico incontrerà il presidente del Parlamento egiziano e chiederà anche a lui massima collaborazione per fare luce sulla morte di Giulio Regeni.

    Taylor Swift non ha paura di indossare il double denim

    Il sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando, si accetta l'uso dei cookie come da Cookie Policy.

    Scatta il domino post Ronaldo: Neymar è cedibile, assalto Real

    Il Psg ritiene Neymar non più incedibile: è quanto riporta l'emittente radiofonica spagnola Onda Cero citando una fonte della federcalcio del Qatar. La notizia è stata poi ripresa dal sito del quotidiano As. Le stesse fonti hanno precisato che il club francese ha chiuso la porta ad una possibile cessione di Mbappè e che proseguono i colloqui per un'eventuale trasferimento di Neymar al Real Madrid. In ogni modo, il Psg lascerà decidere all'allenatore Thomas Tuchel il quale non considera il brasiliano fondamentale come Mbappè e sarebbe disposto a lasciarlo andare in cambio di una contropartita adeguata. Tra i nomi circolati c'è anche quello di Paulo Dybala. Oggi Neymar parteciperà ad un'asta benefica in un hotel di San Paolo in quella che è la sua prima apparizione pubblica dopo il Mondiale. © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Migranti, Conte: «Creare cellula di crisi Ue»

    Il premier Giuseppe Conte chiede all'Unione europea di dotarsi di una cellula di crisi per affrontae l'emergenza migranti, «È essenziale dotarsi da subito di un meccanismo...

    The Good Doctor, la serie fa il boom di ascolti su RaiUno. Il dottor Murphy affetto dalla sindrome del savant cura malati in modo geniale

    La serie vuole raccontare la disabilità senza pietismo né banalità. “Le disabilità non limitano, ma possono diventare una possibilità in più”, dice il dottor Glassman nel primo episodio: sembra racchiusa qui la chiave di lettura della serie. Che intanto, anche in Italia, è un grande successo per la gioia dei vertici Rai: hanno trovato la loro gallina dalle uova d'oro? L'articolo The Good Doctor, la serie fa il boom di ascolti su RaiUno. Il dottor Murphy affetto dalla sindrome del savant cura malati in modo geniale proviene da Il Fatto Quotidiano.

    Prima Maccabiade giovanile, 800 atleti in Israele: anche l'Italia partecipa ai Giochi

    Dal 23 luglio al 1 agosto, si svolgeranno in Israele i Giochi della Prima Maccabiade giovanile. Ottocenti adolescenti di età compresa tra 14 e 16 anni provenienti da 12 paesi diversi si sfideranno in una competizione sportiva in stile olimpico insieme a 200 adolescenti israeliani e parteciperanno a programmi culturali e sociali per 10 giorni.  La cerimonia di apertura e tutte le competizioni sportive si terranno ad Haifa e la Celebrazione di chiusura si svolgerà a Gerusalemme. Nel frattempo, ci saranno tour e attività in varie città tra cui Haifa e Tel Aviv per i ragazzi e un programma speciale di Shabbat. Queste le discipline ammesse ai Giochi: Baseball, Basket, Football, Calcio a 5, Rugby, Pallavolo,  Softball.   L'Italia, in rappresentanza dello sport ebraico italiano, parteciperà con una squadra di Futsal. «Il sorteggio non è stato clemente e il girone infernale - commenta il vice-presidente onorario del Maccabi World Union, Vittorio Pavoncello - l'esordio è con i padroni di casa di Israele, poi Ungheria, Argentina e Brasile nell'ordine. ma i nostri ragazzi ce le metteranno tutta per ben figurare».

    Milano, arrestato un tassista abusivo per violenza su cliente 20enne. Il racconto della donna: “Mi ha detto: ‘Oggi è gratis'”

    L'uomo, un egiziano di 61 anni, secondo l'accusa, aveva caricato la donna all'uscita di un noto locale della movida e ha poi approfittato di lei in un parcheggio vicino all'appartamento. Positivi i test del dna sulla donna e sulla maglietta. L'articolo Milano, arrestato un tassista abusivo per violenza su cliente 20enne. Il racconto della donna: “Mi ha detto: ‘Oggi è gratis'” proviene da Il Fatto Quotidiano.

    Charlene Wittstock vola in Sudafrica per il centenario di Mandela… e conquista Barack Obama

    La principessa di Monaco, affascinante e molto emozionata, non è voluta mancare alla celebrazione del leader del suo Paese Charlene Wittstock vola a Johannesburg, nel suo Sudafrica, per ricordare Nelson Mandela a 100 anni dalla nascita. La principessa di Monaco, bellissima ed emozionata, incontra (e conquista) tutti, a partire dall’ex presidente americano Barack Obama – FOTO | VIDEO 1 | VIDEO 2 | VIDEO 3

    Il portiere Alisson va al Liverpool. La cifra choc per strapparlo alla Roma

    Roberto Bordi Ormai manca solo l'ufficialità: il portiere brasiliano Alisson lascia la Roma per il Liverpool. Si tratta di uno dei trasferimenti più costosi della storia del calcio. Neppure per Gigi Buffon erano stati spesi così tanti soldi: 75 milioni di euro. Ormai è fatta. Il portiere brasiliano Alisson Becker lascia la Roma per il Liverpool. L'accordo tra le due società è già stato trovato e l'ex estremo difensore giallorosso è volato in Inghilterra per le visite mediche e la firma sul contratto. A lasciare basiti è la cifra del trasferimento, il più costoso della storia per un portiere. Neppure per Buffon, passato dal Parma alla Juventus, nell'estate del 2001, erano stati spesì così tanti quattrini. Un segno dei tempi, visto che sul mercato girano sempre più danari. Altro che fair-play finanziario. 75 milioni di euro. Tanto costerà Alisson al Liverpool. I Reds, dopo alcune settimane di trattativa, stanno per portarsi a casa uno dei portieri più affidabili al mondo. A dirlo non soltanto tifosi e addetti ai lavori, ma anche l'assegno staccato dai Reds, 67 milioni di sterline con cui il tecnico tedesco Jurgen Klopp si regala la ciliegina sulla torta di un calciomercato da favola. Soldi, tanti soldi che proiettano Alisson Becker in una dimensione paranormale. Mai, infatti, si era arrivati a una cifra così alta per un portiere. Neppure Gigi Buffon, che a 23 anni fu acquistato dalla Juventus per l'allora iperbolica somma di 52 milioni di euro, 100 miliardi di vecchie lire. Nell'estate 2017, quando il Manchester City aveva prelevato dal Porto un altro portiere brasiliano, Ederson, i 40 milioni investiti dai Citizens sembravano già troppi. A distanza di un anno, ecco che la spesa degli ultimi campioni d'Inghilterra è stata quasi doppiata. Per la felicità di tutte le parti coinvolte nell'affare. Soprattutto il Liverpool, che si regala un estremo difensore di tutto rispetto con il quale proverà a regalarsi il sogno di vincere la Premier. E dimenticare le malefatte di Karius. Quando era solo un ragazzo, Alisson lo voleva il Chelsea. Prima che nel 2013 passasse alla Roma per merito del dirigente Walter Sabatini, abile a strapparlo all'Internacional de Porto Alegre per 8 milioni di euro. Alisson, che a quei tempi doveva ancora compiere 21 anni (è nato a Novo Hamburgo il 2 ottobre 1992), ha cominciato la sua esperienza in Italia in punta di piedi. Il titolare era il polacco Szczesny, che ora difende la porta della Juventus. Partito in direzione Torino, Alisson lo ha sostituito egregiamente, distinguendosi in ambito (inter)nazionale per la sua efficacia tra i pali, nelle uscite e con i piedi. Un aspetto, questo, sempre più importante nel calcio di oggi dopo l'avvento del Guardiolismo, che ha trasformato il portiere nel primo iniziatore della manovra offensiva e in un libero aggiunto, come Neuer nel Bayern Monaco. Alla fine Alisson ha spiccato il volo. La Roma, come una famosa bevanda energetica, gli ha messo le ali. Per 75 milioni di buoni motivi. ll presidente Pallotta ringrazia e rilancia: ora i giallorossi vireranno su uno tra Olsen e Areola.

    Pd, Sala: “Al Sud è un disastro, non c’è altra definizione. Legittima difesa? Non è una priorità”

    Il Partito democratico secondo il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, “è abbastanza in difficoltà al Nord, e a Milano meno che altrove, ma al Sud è un disastro e non c’è altra definizione”, come ha sottolineato a margine della sua visita all’evento Campus Party, alla fiera di Rho, rispondendo a chi gli ha chiesto di commentare […] L'articolo Pd, Sala: “Al Sud è un disastro, non c’è altra definizione. Legittima difesa? Non è una priorità” proviene da Il Fatto Quotidiano.

    Jeremias Rodriguez in questura: ha il permesso di soggiorno scaduto

    Dopo Cecilia Rodriguez, tocca al fratello Jeremias. Problemi di permesso di soggiorno anche per il fratello di Belen, che secondo il settimanale " Chi" è stato contattato dalla questura di Milano per il rinnovo che sarebbe scaduto. Il bell'ex gieffino per ora preferisce non replicare. Avrà risolto o dovrà tornare in Argentina? Solo qualche mese fa era toccato alla sorella Cecilia che aveva spiegato: "Io sono extracomunitaria, non sono cittadina italiana. Il mio permesso di soggiorno è scaduto come scade tutti gli anni, perché me lo danno per un anno e quindi va sempre rinnovato. Hanno voluto fare un po' di problemi ma scade tutti gli anni. Mi hanno beccato in quella settimana ma avevo tempo per rinnovarlo, quindi, è tutto a posto. Hanno fatto problemi ma continuo a lavorare".

    Milan, al via l'udienza del Tas. L'obiettivo è rientrare in Europa

    Ha preso il via stamattina l'udienza davanti al Tribunale dello sport di Losanna, che dovrà esprimersi sull'appello dei rossoneri contro l'esclusione per una stagione dalle coppe europee, decisa dalla Uefa lo scorso 27 giugno.

    Metro C Roma, truffa, corruzione e falso: in 25 rischiano processo, tra loro Improta, Alemanno e Incalza. “Rubati 320 milioni”

    Sono in 25 a rischiare il processo per i reati che vanno dalla truffa (per 320 milioni) alla corruzione e al falso. La Procura di Roma ha chiuso le indagini relative ai lavori legati alla Metro C di Roma. Tra gli indagati anche l’ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno, l’ex assessore alla Mobilità Antonello Aurigemma (giunta Alemanno), […] L'articolo Metro C Roma, truffa, corruzione e falso: in 25 rischiano processo, tra loro Improta, Alemanno e Incalza. “Rubati 320 milioni” proviene da Il Fatto Quotidiano.

    Apolide Festival, immersi nei boschi di Vialfrè per 72 ore di evasione dalla quotidianità

    Uno scenario naturale tra i più belli del nostro Paese, un anfiteatro scavato dal ghiaccio e circondato dalle colline, e una line up d'eccezione. Sono gli ingredienti della tera edizione dell' Apolide Festival che, dal 19 al 22 luglio, offre 72 ore di evasione dalla quotidianità immersi nella cornica naturale del bosco di Vialfrè, in provincia di Torino. Tra i protagonisti Samuel, Alice Merton e i Ministri. Staccare la spina e godersi solo la bellezza del panorama naturale e le endorfine scatenate dalla buona musica. E' questo il senso di Apolide Festival, giunto alla terza edizione. Tanti gli appuntamenti di rilievo: a partire da "My Story", unica data estiva di Samuel in esclusiva per Apolide in cui il frontman dei Subsonica ripercorrerà i suoi 25 anni di carriera musicale in compagnia di molti ospiti e ultima occasione di ascoltare live il suo disco solista "Il Codice Della Bellezza".

    CR7, mancia da 20 mila euro a Costa Navarino

    CR7, mancia da 20 mila euro a Costa Navarino. Come rivela The Sun, il neo giocatore della Juventus, durante il soggiorno in Grecia precedente le visite mediche e la presentazione in bianconero, si è reso protagonista di una mancia... super al personale del resort di Costa Navarino: ben 20 mila euro. Ora CR7 si trova in Cina per un evento legato al suo sponsor tecnico. CRISTIANO E IL BUONGIORNO SOCIAL. L'AGENDA DI CR7. IL COLPO DEL SECOLO: LO SPECIALE CRISTIANO RONALDO. Parole chiave: cristiano ronaldo , serie a , juventus

    Bianca Atzei confessa: "Ho sofferto di anoressia"

    Francesca Ajello Bianca Atzei, durante un'intervista, ha fatto una confessione choc: la cantante ha sofferto di anoressia. È arrivata a pesare 44 kg per 1.58 di altezza: la ex di Biaggi non dimentica i giorni passati in ospedale, ma adesso si sente forte più di prima. Bianca Atzei ha sofferto di anoressia: a rivelarlo è stata la stessa contane che durante un'intervista rilasciata a Confidenze, ha confessato di aver passato un periodo molto buio, durante il quale è stata ricoverata in ospedale. Adesso l'ex naufraga dell'ultima edizione de L'Isola dei Famosi si sente forte e sicura di sé, ma non dimentica quando è stata male, tant'è che ha anche cercato di darsi una spiegazione per la malattia psichica: forse avrebbe voluto un padre più vicino, e adesso le cose con il genitore sono decisamente migliorate. "Ho sofferto di anoressia. Perché? Me lo sono chiesta tante volte. Forse, avrei voluto un padre più affettuoso", ha detto Bianca, la quale ha aggiunto che il papà era protettivo nei suoi confronti, ma forse quello che le mancava per davvero era qualche carezza in più. Poi però, andando più a fondo ha capito che il problema che l'aveva condotta all'anoressia era un altro: "Ho capito che l’origine dei miei problemi era il carattere introverso”, ha aggiunto la Atzei. "Pesavo 44 chili, decisamente pochi anche per il mio 1.58 di altezza", ha confessato Bianca, che è stata costretta a fare palestra ingrassante: l'attività fisica giusta l'ha portata a pesare 47 chili, ma ancora adesso la cantante ricorda benissimo i giorni che ha dovuto passare in ospedale. La Atzei è riuscita a venirne fuori grazie all'aiuto della sua famiglia. Inoltre, mentre era in Honduras, si è chiarita con suo padre che le ha fatto visita: adesso il rapporto con lui è migliore rispetto a quello che c'era un tempo e Bianca ha acquisito sicurezza. Quando è partita per L'Isola dei Famosi nessuno avrebbe scommesso sulla sua permanenza nel reality, invece lei è riuscita a resistere. "Al ritorno ero di nuovo magra, ma forte e più sicura di me”, ha dichiarato Bianca, che ad oggi si sente migliorata come donna. Infatti, riesce a vivere con più sicurezza anche per ciò che riguarda il suo stato di salute: ha una protesi al cuore, ma cerca di vivere con leggerezza per non pensare sempre alla malattia, ma senza mai essere superficiale. Insomma, queste sono le parole di una donna sicura di sé che ha superato periodo difficili, tra cui anche la fine della storia d'amore con Max Biaggi, ma che è sempre uscita a testa alta dalle difficoltà.

    Roma, Monchi e l'addio ad Alisson: «Ambizione è fare cose con la testa»

    Ramon Monchi prende la parola in occasione della conferenza stampa di presentazione di Kluivert. Il ds giallorosso spiega la cessione di Alisson al Liverpool e le possibili trattative per il futuro.  Alisson. «Non abbiamo chiuso nulla fino ad ora, la trattativa si chiude quando tutto è pronto. È vero che Alisson è a Liverpool, siamo in una trattativa avanzata, ma ancora non è chiuso. Se alla fine andrà tutto bene si chiuderà presto. Ho spiegato tante volte che il lavoro del direttore sportivo non è solo di comprare giocatori, ma anche capire cosa è meglio per la società per la società. Non è solo importante il risultato sportivo, ma anche quello economico. È arrivata un’offerta fuori mercato e molto importante per Alisson, abbiamo valutato i pro e i contro e alla fine abbiamo fatto una scelta e parlato con il Liverpool per trovare l’accordo. Mancanza di ambizione? No, noi continuiamo allo stesso livello se non di più. Abbiamo venduto Alisson e Nainggolan e ne abbiamo presi 10. Continuiamo a lavorare per trovare calciatori per diventare una squadra importante. L’ambizione cos’è? È...

    A Santa Severa l'onda lunga di Surf Expo

    Un'onda lunga 20 anni. E' quella dell'Italia Surf Expo, che da domani a domenica torna a dominare la spiaggia ai piedi del Castello di Santa Severa con i suoi campioni, le sue feste, le sue sfilate. Insomma, un vero happening che quest'anno spegne le 20 candeline (l'evento nacque nel 1999), capace di attrarre e far divertire grandi e piccoli, appassionati del surf e non, turisti e residenti. Nomi e proposte di primissimo piano come sempre a Santa Severa. Sabato, ad esempio, ci sarà una leggenda vivente del surf, l'americano Tom Curren, 54enne in splendida forma, che si esibirà sul palco prima del beach party e che è considerato il terzo surfista più influente di tutti i tempi nella storia di questo sport, avendo tra l'altro vinto anche tre titoli mondiali (Asp).  Insieme a lui nomi e soprattutto eventi per tutti i gusti. Dalla ruota panoramica, al Free fall; dal fitness yoga alle escursioni in Sup dietro il castello, fino all'immancabile Bikini fashion show, con le modelle pronte a infiammare la folla sfilando sulla passerella allestita in spiaggia dove presenteranno i migliori brand del mondo del surf. Il tutto condito da sponsor molto importanti.

    F1, Hamilton rinnova: con la Mercedes fino al 2020

    Lewis Hamilton e la Mercedes insieme fino al 2020: la casa tedesca ha annunciato oggi il rinnovo per altri due anni con il pilota britannico. «Da quando è arrivato in Mercedes nel 2013 - è sottolineato in una nota - Hamilton ha vinto 3 mondiali (un altro lo ha vinto con la McLaren) e 44 GP. Entro la fine del 2020 avrà trascorso 8 stagioni in Mercedes, il suo periodo più lungo con una sola squadra nello sport. Con 65 vittorie in F1, Hamilton è al 2/o posto nella classifica di tutti i tempi dietro a Michael Schumacher che ne ha vinti 91». Hamilton ha affidato a Twitter la sua soddisfazione per il rinnovo del contratto con la Mercedes fino al 2020. «Sono nella famiglia Mercedes dal 1998 - ha fatto sapere il pilota britannico campione del mondo – Sono sempre grato per il loro continuo sostegno, amore e protezione nel corso di tutti questi anni. Sono incredibilmente orgoglioso per quanto abbiamo fatto insieme e ancora più entusiasta per il futuro».

    Noel Gallagher's High Flying Birds - If Love Is The Law: testo, traduzione e lyric video

    Noel Gallagher's High Flying Birds - If Love Is The Law: video, traduzione e testo della canzone. È disponibile per la rotazione radiofonica, dal 20 luglio 2018, “ If love is the law”, il nuovo singolo dei Noel Gallagher's High Flying Birds, la nuova band dello storico frontman degli OASIS, NOEL GALLAGHER. “If love is tha law” è il terzo singolo estratto dal più recente album dei NOEL GALLAGHER’S HIGH FLYING BIRDS, dal titolo “WHO BUILT THE MOON?”, uscito il 24 novembre dello scorso anno. Nella traccia è presente, con la sua chitarra e la sua armonica, anche il leggendario JOHNNY MARR, il chitarrista degli SMITHS, già alla sua seconda collaborazione con la band di GALLAGHER dopo “The Ballad Of Mighty I”, contenuto in “Chasing Yesterday”.

    Roma, Gerson verso la Fiorentina in prestito con obbligo di riscatto

    Gerson si decide a lasciare la Roma per andare a giocare con più continuità, la meta scelta è la Fiorentina dove lo scorso 5 novembre segnò la sua unica doppietta...

    Cristina Plevani contro U&D: «Non partecipo. I concorrenti lì da anni, si facciano una domanda...»

    «Smentisco categoricamente che andrò nel programma condotto da Maria De Filippi a cercare un compagno. I concorrenti sono lì da anni: se non trovano un uomo o una donna, che si facciano una domanda e si diano una risposta». Nonostante gli annunci non ci sarà un ritorno di Cristina Plevani, vincitrice della prima storica edizione del Grande Fratello, sul trono di “Uomini e donne”: «Sono state travisate le parole che ho detto nel corso di un'intervista – ha fatto sapere a “Nuovo” -  lo non sono in cerca di fidanzati». L’esperienza da Maria non le ha regalato l’amore (“Avevo un'altra età. E, se cercassi una persona, ora non andrei in tivù. Non rinnego nulla e mi ero divertita: mi piaceva quel ragazzo e lo scelsi alla settima puntata. Tra noi è durata soltanto un mese), e ora è single: «Sono sempre stata una persona solitaria e faccio fatica a innamorarmi. Non dico che non mi piaccia l'amore, ma non esco di casa con l'intenzione di trovare qualcuno».

    Ora è giallo su Pjanic. "Resti alla Juventus?": il bosniaco sfreccia via

    Marco Gentile La Juventus rischia di perdere Miralem Pjanic, corteggiato pesantemente dal Chelsea di Sarri. I bianconeri hanno in ballo con i Blues anche le trattative per portare Higuain e Rugani alla corte dell'ex tecnico del Napoli. L'arrivo alla Juventus di Cristiano Ronaldo ha scombussolato tutti nell'ambiente bianconero. Il fuoriclasse portoghese ha portato entusiasmo ma anche qualche piccolo malumore che potrebbe spingere lontano da Torino giocatori come Gonzalo Higuain, quasi certo, e Mario Mandzukic. Il Pipita piace e non poco al Chelsea del neo allenatore Maurizio Sarri e con lui arriverebbe anche il giovane difensore Daniele Rugani, chiuso alla Juventus e non considerato un titolare nello scacchiere di Massimiliano Allegri. I due, dunque, potrebbero accasarsi a Londra, sponda Chelsea, e con loro potrebbe fare lo stesso viaggio Miralem Pjanic. L'eventujale cessione del bosniaco sarebbe un vero e proprio colpo di scena anche se il suo addio potrebbe portare al grande ritorno di Paul Pogba o a quello di Milinkovic-Savic, oggetto dei desideri dei bianconeri e del Real Madrid. Ieri sera il centrocampista ex Roma ha cenato a Milano con Fali Ramadani, agente e persona molto vicina al Chelsea, e il procuratore di Sarri. Pjanic potrebbe anche interrompere la sua collaborazione con lo storico procuratore Becker per passare alla corte di Ramadani che non farebbe fatica a portarlo al Chelsea, con cui i rapporti sono ottimi. Sul bosniaco ci sono anche il Barcellona, più defilato, e il Manchester City di Guardiola. Ieri sera, intercettato da SportItalia, Pjanic ha preferito glissare alla domanda sulla sua permanenza alla Juventus: "CR7 è un grande giocatore? Grandissimo! Resti alla Juventus? Ciao e buona serata". Il Chelsea preme per averlo con la Juventus che in caso di offerta ritenuta consona lo lascerebbe partire senza alcuna problema salvo poi trovare un degno sostituto sul mercato con Pogba e Milinkovic-Savic in prima linea. Speciale:  Calciomercato focus

    NCIS, Diana Reasonover resterà nel cast della sedicesima stagione della serie tv CBS

    Svolta al femminile per il remake di Showtime di The Wrong Mans La squadra di NCIS ha trovato la sostituta di Abby, dopo che Pauley Perrette ha lasciato la serie tv di CBS alla fine della quindicesima stagione non senza qualche strascico polemico con lo staff della serie tv. La nuova esperta forense non sarà un volto completamente nuovo visto che è già stata guest star in tre episodi della quindicesima stagione, si tratta infatti di Diona Reasonover. Il suo personaggio, Kasie Hines, è stato introdotto da Ducky ( David McCallum) nel diciassettesimo episodio della scorsa stagione come sua assistente neo-laureata. Successivamente Gibbs (Mark Harmon) l'ha inserita nella squadra dopo l'addio di Abby. Kesie ha avuto la benedizione di Abby prima di entrare in pianta stabile nel team di NCIS e, proprio come Abby, anche lei ha una personalità particolare e ben definita.

    F1, Hamilton e Mercedes insieme fino al 2020: rinnovo per altre due stagioni

    Alla vigilia del Gran Premio di Germania la scuderia tedesca ufficializza il prolungamento del contratto del campione del mondo in carica, dal 2013 con le Frecce d'Argento (3 titoli e 44 Gp vinti).

    Pippo Baudo sborsa 30mila euro per offese alla "dama bianca"

    Nicola De Angelis Un accordo extragiudiziale che vede coinvolti Pippo Baudo e Federica Gagliardi, il primo reo di aver usato parole pesanti nel descrivere la donna sorpresa a trasportare 24 kg di cocaina su ben tre trasmissioni diverse. Pippo Baudo pagherà 30mila euro a Federica Gagliardi, la cosiddetta "dama bianca", per averla diffamata in ben tre trasmissioni differenti: La7, Radio24 e Rai Uno. Guai grossi per il noto presentatore tv che ha finalmente raggiunto un accordo extragiudiziale in cui diffamò Federica Gagliardi dopo che questa era stata presa con 24 chili di cocaina all'aeroporto di Fiumicino. La notizia fece particolarmente scalpore poiché, oltre all'ingente valore della droga trasportata (quasi 7 milioni di euro se rivenduta sul mercato) coinvolse uno dei partecipanti alla delegazione del G8 2010 in Canada in cui andò Silvio Berlusconi. Non era direttamente riconducibile allo staff di Palazzo Chigi quanto a quello della regione Lazio della governante di allora Renata Polverini. Sulla Gagliardi erano piovute aspre critiche per la partecipazione al G8, lei rivendicò studi alla Luiss e una laurea alla Lateranense. Successivamente cercò di allontanarsi dai riflettori, cercando di sfruttare quella che generalmente viene chiamata "polvere di stella", ovvero il finire dimenticata dal pubblico. Invece così non avvenne, almeno fino alla sua cattura e condanna a 7 anni per essere stata presa con un bagaglio a mano pieno di cocaina. Pippo Baudo commentò l'arresto della Gagliardi utilizzando parole pesanti, tant'è che il Gup lo rinviò a giudizio ed è stato costretto ad andare a processo.

    Metro Exodus, scopriamo come verrà gestito il loot - Notizia - PS4

    Metro Exodus stimolerà il giocatore a individuare e raccogliere risorse all'interno delle mappe, il concetto di sopravvivenza sarà centrale. Con Metro Exodus gli sviluppatori di 4A Games aspirano a creare il capitolo più completo e ricco della serie, ampliando quanto di buono si era visto ai tempi di Metro 2033 e Metro: Last Light. Questo si tradurrà nella presenza di mappe più ampie che daranno maggiore libertà al giocatore, una longevità migliorata e un approfondito sistema di personalizzazione delle armi. Anche il loot avrà un ruolo centrale, ma sarà bilanciato per tenere fede all'impostazione principale del gioco: la sopravvivenza. Come ... Notizie giochi PlayStation 4.

    Instagram, un account su dieci è un "fantasma"

    Il social ha raggiunto da poco la soglia di un miliardo di utenti. Ma secondo un nuovo studio dietro 95 milioni di loro potrebbero esserci dei software.

    A un passo dal cielo: 10 indirizzi dove osservare lo spettacolo della volta celeste

    La notte fra il 27 e il 28 luglio si verifica l'eclissi totale di luna più lunga del secolo: 1 ora e 43 minuti, dalle 22.24, ora italiana, fino alle 00.22, quando raggiunge la massima oscurità. Uno spettacolo che non si ripeterà più fino al 2100. Qui i consigli di Viaggi 24 per trovare la platea ideale. Si può replicare anche il 10 agosto per la notte delle stelle cadenti, e fino alla fine dell'estate, quando il cielo è nella sua veste più spettacolare. Full immersion nel telescopio più grande d'Europa L'astroturismo si sta affermando come trend di viaggio, come possono dimostrare i 50mila check-in registrati da Airbnb per l'eclissi. Quest'anno per l'occasione la piattaforma di affitto case propone un'esperienza all'interno telescopio più grande del mondo tra le montagne di La Palma, nell'arcipelago delle Canarie. Solo 6 ospiti possono accedere al Gran Telescopio Canarias (GTC) il 27 luglio. Ad accoglierli trovano Juan Antonio González, astronomo e fotografo specializzato in paesaggi notturni, e Antonio Luis Cabrera, responsabile del telescopio, che li guidano alla scoperta del cielo. Il ricavato dell'esperienza (40€ a persona) è devoluto a WWF Spain. Per gli astroturisti, sempre più numerosi ultimamente, Airbnb offre altre 3mila soluzioni per le vacanze a caccia di stelle, come la Bubble Home in una cupola di vetro nella foresta del Woodland. Ai soggiorni nelle casette isolane, si possono abbinare le esperienze. Se siete in Nuova Zelanda per...

    Cassa Depositi, così lo Stato sta perdendo centinaia di milioni in Telecom allo sbando mentre il mercato cambia

    Il governo prende altro tempo sui vertici della Cdp. Intanto le azioni Tim sono zavorrate dai continui attriti tra i soci e gli scontri in consiglio che minano la solidità e la stabilità nella guida del gruppo. Per di più questo accade proprio nel momento in cui c’è da affrontare l’arrivo sul mercato di Iliad e bisogna metter mano a dossier fondamentali come le scelte sulla rete e le aste per le frequenze 5G. L'articolo Cassa Depositi, così lo Stato sta perdendo centinaia di milioni in Telecom allo sbando mentre il mercato cambia proviene da Il Fatto Quotidiano.

    Auto elettriche: Volkswagen le costruirà anche in USA

    Le versioni americane delle VW ID Buzz e ID Crozz saranno costruite direttamente in America e personalizzate per il mercato americano. Vuoi per i dazi di Trump, vuoi per convenienza industriale, ma Volkswagen ha deciso di produrre direttamente nelle fabbriche statunitensi le sue prossime auto elettriche I.D. Buzz e I.D. Crozz destinate alla vendita sul mercato a stelle e strisce. A dirlo è stato il CEO di Volkswagen North America Hinrich Woebcken, in uno scambio con Autocar: "".

    Pasta patate e 'nduja, la ricetta di Benedetta Parodi

    Tra le ricette con la 'nduja, c'è anche questo primo piatto super gustoso che si presta ad un pranzo particolarmente adatto agli amanti della cucina piccante.

    Per Meghan Markle alcune regole reali sono «difficili da comprendere»

    A due mesi dal royal wedding, la duchessa del Sussex sta cominciando a capire cosa significa davvero essere un membro dei Windsor. Può contare, però, sempre sull'aiuto del marito Harry. I due potrebbero fare presto tappa negli Usa. L'articolo Per Meghan Markle alcune regole reali sono «difficili da comprendere» proviene da VanityFair.it.

    "Papà e mamma dipingevano. Quindi c'era qualcosa nell'aria..."

    Tim Marlow Pubblichiamo, per gentile concessione di Arthemista Books, editore del catalogo della mostra "Eeasy Rider.Il mito della motocicletta come arte" in corso a Venaria Reale, un brano dell'intervista fatta da Tim Marlow, direttore della Royal Academy of Arts di Londra, a Paul Simonon, ex bassista del gruppo The Clash. Pensi che questi dipinti possano essere considerati espressioni di classe? Forse esiste una certa tradizione nell'estetica della classe operaia in ambito pittorico, ma dal contesto specifico in cui i tuoi lavori vengono realizzati emerge qualcosa di molto più personale al riguardo. Si tratta di opere capaci di aprire un discorso sulla cultura nel tempo; sono dipinti contemporanei, ma volgono lo sguardo agli anni Settanta, Sessanta, Cinquanta. «Sì, sebbene non stia cercando di veicolare nessun messaggio di ribellione o roba simile. Mi sono limitato a raffigurare qualcosa di cui facevo - o faccio tutt'ora - parte in vari modi... oltre a essere un soggetto che mi interessava dipingere». Si potrebbe pensare, e non intendo dire che sia necessariamente questo il caso... ma la giacca di pelle, la moto... siano simboli che per alcune persone rappresentano cliché culturali. C'è una critica dietro a questo? «Ne sono consapevole ma dipende tutto dal risultato finale dell'opera. Capisco il tuo punto di vista ma quando termino un lavoro, se viene bene, spero che contenga significati un po' più profondi di un semplice riferimento alla cultura popolare. La mia speranza è che abbia più a che fare con la pittura stessa». In un tuo dipinto c'è una chitarra - si tratta di un'opera piuttosto buia. In un certo senso questo elemento è messo in risalto ma fa anche parte dello sfondo anche qui insieme a un senso di oscurità. Ovviamente il pubblico che osserva le tue opere, che tu lo voglia o no, lo fa con strumenti che tengono in considerazione anche la tua carriera di musicista. La chitarra in questo caso strizza l'occhio in quella direzione? «Sì, è il mio modo di ammettere che esiste una connessione. Mi rendo conto che da questo non ci si possa nascondere. L'idea che il pubblico potesse pensare: Oh, sì, Paul Simonon... l'ennesimo musicista che si è dato alla pittura mi faceva diventare matto, ma ci ho fatto il callo. Penso che il punto sia la qualità dei miei dipinti. Ecco di cosa si tratta. Riescono a farsi valere? Mi importa solo di questo». Riuscivi a dipingere regolarmente quando facevi parte dei Clash? «No. Mi dedicavo completamente alla rappresentazione estetica della band». Intendi il modo in cui vi vestivate? «Sì. Anche i dettagli come la sigaretta dietro l'orecchio... dettagli di questo tipo che, in un certo senso, richiamavano lo stile dei mod. Bernie Rhodes, il nostro manager, aveva assistito alla nascita di quel movimento. Mi disse: Ti conosco, Paul, so come sei fatto: per te conta solo il risvolto dei pantaloni e cose del genere, e aveva ragione, perché vengo dal periodo mod e da quello degli skinhead. Avevo all'incirca tredici anni quando la moda skin esplose nel Regno Unito. Le dimensioni del risvolto e simili dettagli erano davvero importanti, ed è proprio questo genere di cose che ho portato nei Clash, insieme a un lato più artistico che si sviluppava attraverso attività come dipingere gli abiti che indossavamo». Le ricerche e i discorsi sull'estetica ti sono sempre interessati? «Era il mio lavoro nei Clash». Hai dovuto metterlo in prospettiva o ne sei stato subito consapevole? È una cosa che hai visto nascere dal tuo interesse per il disegno e la pittura? «No. All'epoca stavo imparando a suonare il basso che non avevo mai suonato prima di allora. In un certo senso, credo sia stata colpa di Mick Jones: si potrebbe dire che era stato incoraggiato da Bernie Rhodes perché a lui piaceva l'idea di mescolare musicisti a dilettanti. Mick era pienamente consapevole della sua storia musicale e sapeva che, all'inizio, i Beatles lavoravano con un tipo che si chiamava Stuart Sutcliffe. Mick mi disse: Non sapeva suonare il basso, come te. Ed era un bravo pittore, proprio come te. Quindi sì: dovremmo mettere su una band. In un certo senso, quello era il mio ruolo all'interno del gruppo: l'artista, l'esteta». Ti sei avvicinato alla pittura da autodidatta? «Diciamo di sì. Mio padre era un pittore dilettante, quindi c'era qualcosa nell'aria... e anche mia madre dipingeva quando non era al lavoro. E poi c'era un amico di mio padre... un tipo chiamato Geoff Holt che dipingeva con uno stile quasi rinascimentale. Una volta rappresentò un cacciatore che sembrava appartenere alla tradizione pittorica tedesca, con uno stile simile a quello di Cranach. E una donna. E una volpe. Un giorno mi disse che doveva andare al doposcuola su Droop Street, nei pressi di Harrow Road. Era una zona un po' malfamata. Andavo spesso con lui per dare una mano. A volte mi diceva cose tipo: Paul, vuoi finire la volpe al posto mio?, e io prendevo il pennello e finivo il manto della volpe, solo il primo strato, e poi ci dipingevo sopra. Ho imparato semplicemente dipingendo - per strada con ogni condizione atmosferica, come pure all'interno. Sì, credo sia così che è successo: provando e sbagliando». Negli anni in cui hai detto che non avevi tempo di dipingere, disegnavi comunque quando eri in tour? Ti portavi spesso dietro un taccuino per gli schizzi? «No». E da cosa pensi dipendesse? «La situazione con i Clash era troppo intensa e non lasciava spazio a nient'altro. Tutto ruotava esclusivamente intorno alla band. Era uno stile di vita, un atteggiamento. Esisteva solo il gruppo». Intendi dire che era difficile fisicamente anche per l'abuso di alcol e droghe? «A dire il vero no. Eravamo solo ossessionati dal nostro lavoro, per così dire. Ogni cosa riguardava il gruppo. Tutti noi, manager compreso, venivamo da situazioni familiari difficili perciò ritrovarci insieme aveva significato avere improvvisamente una famiglia. Ovviamente all'inizio la situazione era piuttosto estrema. Volavano bottiglie. Era decisamente pericoloso, allora. È come una di quelle uscite di lavoro che uniscono i colleghi, ma è stato un po' più estremo di una partita di golf o altro».

    Vitamina D, metà degli italiani ne è carente: solo in autunno i livelli salgono

    Paese del sole, ma non estraneo alla carenza di vitamina D, che d’inverno interessa circa la metà degli italiani. La necessità di fare chiarezza su quest’ormone e sulla controversia relativa ai valori soglia che definiscono un reale deficit ha spinto un gruppo di esperti dell’ AME Associazione Medici Endocrinologi a pubblicare delle linee guida sulla gestione del deficit da vitamina D, che danno risposte anche a domande – spiega Vincenzo Toscano, Presidente AME - quali «la vitamina D è realmente una panacea? Protegge dal diabete e dal cancro? I medici devono focalizzare in maniera importante la loro attenzione sui livelli circolanti in tutta la popolazione? I preparati di Vitamina D sono tutti uguali?». OSTEOPOROSI E RACHITISMO IN AGGUATO  La Vitamina D è un ormone strategico, svolge funzioni importanti per la salute delle ossa aiutando l’organismo ad assorbire il calcio, uno dei principali costituenti del nostro scheletro e prevenendo l’insorgenza di malattie ossee, come l’osteoporosi o il rachitismo. L’eventuale carenza di Vitamina D determina ridotta mineralizzazione ossea e viene valutata attraverso un dosaggio nel sangue. La sua interpretazione, che varia a secondo dei diversi laboratori e soprattutto dei dettami delle differenti società mediche, è questa: carenza <10 ng/mL; insufficienza: 10 – 30 ng/mL; sufficienza: 30 – 100 ng/mL; tossicità: >100 ng/mL.

    Helios - La leggenda del Lupo: una crime-story tra le eresie medioevali

    Il primo romanzo di Marco Ronchetto ambientato nel Medioevo delle eresie e della lotta tra papato e impero, è ricco di colpi di scena tra realtà e fantasy

    Filati haute couture

    Il concept della nuova boutique di Agnona di Londra, ideato da CQS Ciarmoli Queda Studio, con la direzione creativa di Simon Holloway, evoca le origini del brand come produttore di tessuti per l’ haute couture. L’ispirazione nasce dall’ architettura industriale dello stabilimento originario di Agnona, situato nella zona di Biella.

    Esiste una nuova era geologica ed è quella in cui viviamo

    Gli esperti hanno riscritto la storia della Terra e classificato gli ultimi 4.200 anni come età Meghalayan. Iniziò con una lunga siccità che portò la civiltà al collasso.