Francia, Wauquiez nuovo presidente dei "Républicains"

Laurent Wauquiez è stato eletto nuovo presidente del partito dell'opposizione di destra in Francia, Les Républicains, con il 74,64% dei voti, rendendo inutile il ballottaggio. Lo ha annunciato il segretario generale, Bernard Accoyer.

Maltempo Liguria, sale livello allerta: scuole chiuse nell'Imperiese

Il Dipartimento di Protezione Civile della Regione Liguria ha elevato ad "arancione" (livello medio) lo stato di allerta nell'Imperiese per l'ondata di maltempo che si è abbattuta sul nord della Penisola. A cascata, tutti i sindaci della Provincia hanno comunicato la chiusura delle scuole per lunedì e il divieto di accesso a porti, parchi giochi e cimiteri.

Un patto prima del matrimonio per dirsi addio fuori dai tribunali: accordi su assegno e casa

Un accordo prematrimoniale per tutelare con chiarezza l?eventuale fine di un rapporto coniugale senza dover rischiare l?incertezza della legge sul divorzio alla luce delle ultime...

Le Iene, migliorano le condizioni di salute di Nadia Toffa (VIDEO)

Battute scherzose per salutare la iena, ancora ricoverata in ospedale. Tutti su Italia1 ci sono #LeIene! E per iniziare vi sveliamo un segreto... 😂 pic.twitter.com/RpZMMKz9Fl Animi più rilassati nella seconda puntata de senza Nadia Toffa, ancora ricoverata all'ospedale San Raffaele di Milano per via del malore che l'ha colpita nel primo pomeriggio di sabato 2 dicembre. Anche questa settimana, come la scorsa, la conduzione è affidata al trio composto da Nicola Savino, Giulio Golia e Matteo Viviani.

Spagna, il Barcellona passa a Villarreal e torna a +5 sul Valencia. Messi da record

I blaugrana tornano al successo dopo due pareggi consecutivi: decidono Suarez e Messi (la Pulce sale a 525 gol ed eguaglia il primato di Gerd Muller), con...

Quei test di Sarri che sono da rivedere. E Allegri il pignolo esagera con Dybala

Resta un vantaggio, il Napoli non dipende dalla qualità dell’avversario: si dà da solo forza e limiti. La Juventus sbaglia: tutti hanno centravanti importanti, nessuno La Joya

I Big Three trascinano Toronto, Kings ko in casa

I Big Three trascinano Toronto, Kings ko in casa. DeMar DeRozan chiude con 25 punti e 9 assist, a cui si aggiungono i 20 di Serge Ibaka e i 15 con 12 rimbalzi di Kyle Lowry: Toronto spreca 15 punti di vantaggio in avvio, ma vince senza troppi problemi a Sacramento prendendosi il secondo posto della Eastern Conference. Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui. Parole chiave: nba 2017-18

Liberi e Uguali, Grasso: “D’Alema? Comanderò io. L’obiettivo è allargare, nessuna preclusione al Pd dopo il voto”

Non sarà Massimo D’Alema a comandare in Liberi e Uguali e l’obiettivo è “allargare“, aprendo a una coalizione con il Pd dopo il voto. Pietro Grasso traccia le linee programmatiche della formazione che si appresta a guidare da leader nella campagna elettorale per le politiche 2018. “E’ una vita che ho posizioni di guida – […] L'articolo Liberi e Uguali, Grasso: “D’Alema? Comanderò io. L’obiettivo è allargare, nessuna preclusione al Pd dopo il voto” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Queens of the Stone Age, Josh Homme si scusa con la fotografa aggredita in California

A poche ore dalla denuncia di Chelsea Lauren, la fotografa aggredita da Josh Homme durante l'esibizione dei Queens of the Stone Age all'Almost Acoustic Christmas di Inglewood, in California, il frontman della band di "Songs for the Deaf" ha postato sul profilo Facebook ufficiale del suo gruppo una nota di scuse rivolta alla professionista: "Ieri sera, in uno stato di totale abbandono all'esibizione, ho preso a calci diverse luci e attrezzature presenti sul palco", ha scritto Homme, firmando personalmente il post: "Oggi mi è stato fatto notare che tra i vari oggetti colpiti c'è stata anche una macchina fotografica tenuta dalla fotografa Chelsea Lauren. Non era mia intenzione far succedere ciò, e sono molto dispiaciuto. Non ferirei mai intenzionalmente nessuno che assista o lavori a un concerto dei Queens of the Stone Age, e spero che Chelsea accetti le mie sincere scuse".

Serie A, Milan-Bologna 2-1. Decide una doppietta di Bonaventura. Agli ospiti non basta Verdi

Torna a vincere il Milan e lo fa soffrendo contro il Bologna per 2-1. Decide una doppietta di Bonaventura, rinato grazie alla cura Gattuso. Ai rossoblù non basta Verdi che ha segnato il gol del momentaneo pareggio. Nel finale traversa di Masina con deviazione.

Così si rafforza il partito di Gentiloni: dai ministri ai padri nobili

La spinta di Calenda e l’abbraccio di Rutelli. Anche dentro il Pd l’idea di un bis antidoto alla paura di perdere. L’ipotesi di uno schema a due punte: staffetta con Renzi

Dopo tre anni di attesa, a gennaio il sequel del film ?Il ragazzo invisibile? di Salvatores

Dopo tre anni di conto alla rovescia, continuerà la saga di Michele Silenzi, il «Ragazzo invisibile». Il 4 gennaio 2018 uscirà nelle sale di tutta Italia il sequel «Il Ragazzo Invisibile - Seconda Generazione», sempre per la regia del premio Oscar Gabriele Salvatores, prodotto da Indigo Film con Rai Cinema e in collaborazione con FVG Film Commission. Confermato il cast: il protagonista Ludovico Girardello, Ksenia Rappoport e Valeria Golino a interpretare le due mamme, naturale e adottiva, del supereroe. Una novità la giovane attrice francese Galatea Bellugi nel ruolo di Natasha, sorella gemella di Michele che si era rivelata alla fine del primo episodio. Nei giorni che precedono l'uscita nazionale, come già avvenne nel 2014, sarà il Friuli Venezia Giulia a tenere a battesimo la pellicola con una anteprima nazionale a Trieste, il 28 dicembre, e con una tappa udinese il giorno successivo. Entrambe vedranno la presenza in sala di Gabriele Salvatores, degli interpreti Ludovico Girardello e Galatea Bellugi, della produttrice Francesca Cima. Il sequel è stato girato quasi interamente a Trieste - 11 settimane di ripresa su 12 totali - nell'estate del 2016, città definita da Salvatores un «vero e proprio personaggio aggiunto, eterna adolescente», e che nel sequel pare «cresciuta», meno innocente, con atmosfere e location più dark e inquietanti, anche grazie agli effetti speciali firmati da Victor Perez, già autore per film quali “I Pirati dei Caraibi”, un episodio della saga di Harry Potter e lo spin off di Star Wars “Rogue One”.

Ribaltone Salernitana, quasi fatta per l'ex vice ct albanese Tramezzani

La svolta è arrivata, o quasi. L'ufficialità ancora non c'è, ma a quanto pare la Salernitana ha deciso di affidarsi a Paolo Tramezzani. In queste ore dovrebbe essere posta la firma sul contratto e domani dovrebbe essere addirittura già a Salerno per dirigere anche il primo allenamento. Il tutto a meno di clamorosi ribaltoni. Un ribaltone che comunque vedrà sicuro protagonista Alberto Bollini pronto di fatto a salutare Salerno e la Salernitana. All'ex tecnico del Lugano e del Sion, avventure però non proprio felici per Tramezzani, il compito di guidare i granata fino alla fine della stagione. Questo, infatti, l'accordo: contratto di poco più di sei mesi a cifre modeste e rinnovo automatico in caso di conquista dei playoff. Ex vice anche di De Biase nella Nazionale dell'Albania, il futuro tecnico della Salernitana ha vinto la concorrenza di Colantuono e Di Carlo che hanno avuto pretese economiche e tecniche decisamente differenti. L'ennesimo cambiamento dell'era Lotito-Mezzaroma è pronto per essere annunciato.

I vigili si addormentano, filmato virale sul Web.

Genova - Nel filmato pubblicato su Facebook li si vede dormire tranquillamente sull’auto di servizio, in divisa e durante l’orario di lavoro. Non era quello il loro incarico: avrebbero dovuto occuparsi di controllare la viabilità in via Canevari nella zona di Borgo Incrociati e la chiusura al traffico del tunnel di Brignole per lavori di manutenzione straordinaria. A riprenderli, con ogni probabilità nel cuore della notte qualche giorno fa, è stato un passante che ha poi deciso di pubblicare il video.

«Zecchino d’Oro», per i 60 anni una gara di nostalgia senza troppi sforzi

La serata celebrativa di un caposaldo della memoria collettiva affidata a Conti. Non sarebbe stato più giusto attingere al potere senza mediazioni delle Teche Rai?

Il Milan si rialza con il Bologna: 2-1 e prima vittoria di Gattuso

Marco Gentile Napoli frena, Inter in testa Il Milan ha battuto per 2-1 il Bologna di Donandoni grazie alla doppietta di Bonaventura. Con questo successo i rossoneri salgono a quota 24 punti, mentre i rossoblù restano a 21. Gennaro Gattuso ottiene la sua prima vittoria da allenatore del Milan. I rossoneri, infatti, sotto la neve e con molta sofferenza ha battuto 2-1 il Bologna del grande ex Roberto Donadoni. A risolvere la partita per il Diavolo ci ha pensato la doppietta di Bonaventura, con una rete per tempo. Dell'ex Simone Verdi, su assist dell'altro ex Destro, il gol del momentaneo pareggio degli ospiti. Con questo successo il Milan sale a quota 24 punti in classifica, mentre i rossoblù restano fermi a quota 21. Nel primo tempo è il Milan a passare subito in vantaggio alla prima occasione da rete: Kalinic fa la sponda per Bonaventura che calcia di piatto destro e batte Mirante, decisiva la deviazione di Gonzalez. Al 16' è Kessie ad andare al tiro in porta ma para facilmente il numero uno rossoblù. Al 21' Montolivo salva tutto su Destro e due minuti dopo è Verdi a trovare il gol con un gran tiro di sinistro dopo un assist al bacio di Destro. Nella ripresa la partita è molto equilibrata con Milan e Bologna che si affrontano a viso aperto e al 76' è ancora Bonaventura a spezzare l'equilibrio con un gol di testa su assist perfetto di Fabio Borini. Al 78' Donnarumma è bravissimo sul colpo di testa di Taider prima e poi Masina la stampa sulla traversa con un gran tiro di sinistro.

Papa Francesco: «Tutelare la dignità delle persone significa lavorare per un mondo senza armi nucleari»

Il Pontefice All’Angelus: «Abbiamo la libertà, l’intelligenza e la capacità di guidare la tecnologia, di limitare il nostro potere, al servizio della pace e del vero progresso»

Sobral, cuore nuovo per il vincitore dell'Eurovision: «Trapianto perfettamente riuscito»

Nell'ultima edizione del Festival dell'Eurovision, che per la prima volta dopo parecchi anni aveva visto il ritorno dell'Italia con la partecipazione di Francesco Gabbani, aveva...

Milan-Bologna, le pagelle: Boanventura decisivo, Musacchio una delusione

PAGELLE MILAN G. DONNARUMMA 6 Nessuna colpa sul gol di Verdi e attento sul colpo di testa di Taider ABATE 6.5 Uno dei migliori in campo del Milan. Difende e si propone in attacco.

Il Bologna s'arrende a Bonaventura

La doppietta dell'attaccante del Milan rende inutile la prodezza di Verdi (2-1). Ma ci vuole anche, a salvare la prima vittoria di Gattuso, un super Donnarumma.

Stasera in tv, 11 dicembre 2017: Scomparsa, Mission Impossible, Report

Senza il Grande Fratello Vip, Canale 5 si dà ai film in prima tv, mentre su Rai 1 continua Scomparsa.  Su Rai1 quarta puntata di Scomparsa, con Vanessa Incontrada. Alle 23.20 Che Fuori Tempo Che Fa Alle 00.30 S'è fatta notte. Ma veniamo al prime time. Il Vice questore Nemi e Nora raggiungono la villa di proprietà dell'ambasciata di Saint Patrick, dove forse si trovavano Camilla e Sonia. Intanto, Trasimeni svela l'identità del conducente del Suv.

Bologna, Donadoni: "Troppo timidi in area, potevamo fare risultato"

Il tecnico bacchetta i suoi dopo la sconfitta di San Siro col Milan: "Abbiamo avuto la possibilità di vincerla sull'1-1, ma ci è sempre mancato qualcosina......

Serie A: il Milan batte il Bologna 2-1

Una doppietta di Jack Bonaventura fa respirare il Milan di Rino Gattuso alla sua prima vittoria da quando ha preso il posto in panchina di Vincenzo Montella. In un Meazza congelato con fiocchi di neve a sprazzi, i rossoneri battono il Bologna 2-1 (1-1) nel posticipo della 16/a giornata della Serie

Lorenzo Baglioni e «Il congiuntivo» brano che entusiasma la Crusca

Se esistesse un genere andrebbe chiamato «pop didattico». A 31 anni, Lorenzo Baglioni sfata il mito di questa generazione del disimpegno che comunica solo attraverso frasi sincopate sui social network e si presenta tra i 16 finalisti di Sanremo Giovani (venerdì prossimo in diretta su Rai1) per giocarsi un posto all’Ariston con «Il congiuntivo». Un brano che è già fenomeno virale in Rete dedicato al modo verbale più bistrattato dagli italiani: «Ogni secondo in Italia si sbagliano 79 congiuntivi, è ora di dire basta», scherza il cantautore toscano. A benedire la canzone è arrivata, a mezzo Facebook, anche l’Accademia della Crusca, che non si era spinta a tanto tre anni fa in favore di Giacomo Lariccia, che con la sua «Piuttosto» aveva lanciato una crociata in favore della lingua italiana: «La canzone di Baglioni è bella è spero abbia ricadute sulla società. Il tema della lingua italiana sta tornando d’attualità», racconta Claudio Marazzini, presidente dell’Accademia. Nel video del brano, un impacciato corteggiatore cerca di conquistare una ragazza innamorata di Dante e della consecutio temporum. Ma «Il congiuntivo» non è solo un singolo vista mare di Sanremo, è l’ennesimo capitolo del progetto di Baglioni: «È già pronto un disco di 12 pezzi, ci sarà una canzone sulla perifrastica passiva. Dopo la laurea in matematica, per due anni ho fatto il supplente in un liceo di Firenze. Nel frattempo cercavo un modo per fondere argomenti didattici, ironia e musica. Un anno e mezzo fa, con mio fratello Michele, che fa il ricercatore di chimica del restauro, ho iniziato a comporre parodie» ricorda. In principio fu un rap sul teorema di Ruffini. «Temevamo che sul web non avrebbe funzionato». Invece la cosa «ganza» (come la definisce lui da fiorentino doc) è stata la risposta della gente: «Ho lanciato un rap sulle ossidoriduzioni e uno in stile boy-band sulle...

Champions. Juventus, Roma e quei super bomber da 50 gol da dribblare nel sorteggio

Strano ma vero: per una volta non c’è Leo Messi tra i pericoli pubblici per le italiane di Champions. Perché la Juventus ha già dato nel girone (doppietta dell’argentino al Camp Nou) e la Roma ha vinto il suo gruppo. Ma sulla strada degli ottavi che nascono oggi (dalle 11.45 in diretta su Italia 1 e Premium Hd ) il circolo dei bomber che fanno sempre la differenza — quelli che hanno già superato quota 50 in questo 2017 — è comunque molto ben frequentato. Chi rischia di più è ovviamente la Juventus, che è nell’urna delle seconde. Ma anche la Roma, che potrà contare sulla gara di ritorno in casa, un paio di dribbling secchi li deve fare: Lewandowski è a quota 52 gol come Messi, nella classifica dell’anno solare. Subito dietro, grazie alla doppietta di sabato, c’è Cristiano Ronaldo (51). Bayern Monaco e Real Madrid sono le due intruse di lusso tra le possibili avversarie dei giallorossi: l’anno scorso gli spagnoli, anche allora qualificati al secondo posto, incontrarono agli ottavi il Napoli di Sarri che aveva vinto il girone. Una replica sugli schermi italiani della Champions sarebbe una piccola maledizione. Anche perché le alternative per Di Francesco si chiamano Basilea, Shakhtar Donetsk, Porto e Siviglia. E ovviamente c’è una bella differenza rispetto a Bayern e Real.

Liberi e Uguali, Grasso ospite di Fazio parla di D’Alema: «Guiderò io il partito».

Roma - “Che Tempo che fa” ha ospitato il presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso. Dallo studio di Fabio Fazio, in onda su Rai Uno, ha presentato per la prima volta il manifesto di “Liberi e uguali”, una nuova lista unitaria della sinistra. «Ho pensato a tutti i nipoti di questa Italia: mi sto impegnando per loro e per il futuro di questo Paese. Un futuro che parte proprio dalla ricostruzione della sinistra». Io o D’Alema? «Penso di poter riuscire a guidare una realtà politica e ad esercitare il mio potere che non sarà un comando imposto dall’alto. Sono capace ad ascoltare e a farmi ascoltare: se ne accorgeranno tutti». Il logo («appena ritirato dal grafico», ironizza) è un cerchio «color amaranto, non rosso, che significa protezione», con la scritta bianca Liberi Uguali. La E è quella canonica, ma è «formata da tre foglioline che rappresentano il nostro legame con l’ambiente ma anche l’importanza che diamo alle pari opportunità, essendo un simbolo femminile».

Queens of the Stone Age, serata di follia di Josh Homme sul palco in California: un calcio in testa a una fotografa, autolesionismo, insulti ai Muse - VIDEO / FOTO

Di scena ieri sera alla serata di musica dal vivo Almost Acoustic Christmas organizzata dall'emittente KROQ, il frontman e leader dei Queens of the Stone Age è stato colto da un raptus...

Napoli vede il bicchiere mezzo pieno: «Ma quanto fa male perdere così»

«Ci dispiace tanto, ci dispiace per come sia andata a finire perché perdere così, all’ultimo tiro, fa malissimo». Così parla coach Aldo Russo, alla prima gara da primo allenatore di questo Cuore Napoli Basket, battuto da una tripla di Rieti sulla sirena finale. «Abbiamo fatto per larga parte la partita, ma siamo stati incapaci di portarla a casa. Sarebbe stata una vittoria da ossigeno, non ci giriamo intorno, e penso anche che abbiamo difeso bene anche sull’ultimo tiro. Purtroppo ci è andata male». L’atteggiamento della squadra, però, ha confermato il processo di crescita che sembrava cominciato nelle scorse settimane. «I ragazzi hanno dato tutto fino alla fine, se guardiamo i numeri non possiamo non essere felici. Resta il rammarico di una partita andata via così, certo che i liberi alla fine possono fare la differenza». D’accordo con l’analisi di coach Russo anche l’altro allenatore di casa Napoli Trojano: «Abbiamo insistito tanto sulla forza mentale durante tutta questa settimana, ora è dura rialzarsi da questa sconfitta ma proviamo a prenderci il meglio di quanto fatto stasera per ricominciare a lavorare in vista della prossima partita». Napoli, infatti, è attesa dal derby: domenica prossima a Scafati, contro una squadra esperta della categoria e con ben altri obiettivi, l’ennesimo capitolo di una stagione difficile che deve ancora trovare il punto di svolta dopo lo scossone della scorsa settimana che ha visto l’esonero di Ponticiello.

L'inviato Rai Piero Marrazzo colpito da una sassaiola durante un collegamento in diretta (VIDEO)

L'episodio durante un collegamento in diretta. Imprevisto durante un collegamento del giornalista Piero Marrazzo, inviato Rai da Betlemme per raccontare gli scontri che si stanno susseguendo in Palestina. Mentre Marrazzo riferisce gli ultimi aggiornamenti, dietro di lui si scatena una brutale sassaiola, colpendo anche l'inviato che accenna: "". Non curante del pericolo, il giornalista non interrompe il suo lavoro, bensì prosegue la cronaca con una certa tensione, tangibile anche dal tono di voce.

Milano ko a Torino, in 4 dietro Brescia

Milano ko a Torino, in 4 dietro Brescia. Nella decima giornata di Serie A arriva il primo ko per la capolista Brescia. Sassari passa al PalaGeorge, ma le inseguitrici non ne approfittano. Avellino cade con Cremona e Venezia con Reggio Emilia. Torino batte l'Olimpia e aggancia il terzetto a 14 punti. BASKET, SERIE A: CREMONA TORNA A VINCERE, AVELLINO BATTUTA 86-73 - IL TABELLINO. BRESCIA SI FERMA ALLA DECIMA: SASSARI PASSA 79-78 - IL TABELLINO. TORINO BATTE MILANO 71-59 E AGGANCIA LE SECONDE - IL TABELLINO. VENEZIA PERDE IN CASA 66-68 CONTRO REGGIO EMILIA - IL TABELLINO. Parole chiave: fiat torino , grissin bon reggio emilia , olimpia milano , leonessa brescia , basket , serie a basket 2017-2018 , serie a basket 10.a giornata , vanoli cremona , reyer venezia , sidigas avellino , dinamo sassari

Che Tempo che Fa come GF Vip: Filippa bacia Fazio per 'vendicarsi' di Bossari e Ilary Blasi

Fabio Fazio 'vince' un bacio di Filippa Lagerback: sicuri che Daniele si ingelosisce? Dopo il bacio di Ilary Blasi a Daniele Bossari, arriva il bacio di Filippa Lagerback a Fabio Fazio. L'occasione è data dal monologo di Luciana Littizzetto  nella puntata di Che Tempo che Fa di domenica 10 dicembre 2017: l'attrice non poteva ovviamente non sottolineare il modo in cui Ilary Blasi ha annunciato la vittoria di Daniele Bossari al Grande Fratello Vip. Quel lungo bacio che ha coronato l'avventura del compagno di Filippa non è passato inosservato. "E' durato 12 secondi" dice la Lagerback, che sarà anche svedese ma ha un'anima da siciliano anni '50 (giusto per rimanere negli stereotipi). E così, a mo' di vendetta - ovviamente ironica - Filippa corre verso Fazio per baciarlo. Lui dice di non saperne nulla e si lascia baciare dalla 'ritrovata' partner tv. Devo anche dire che quel braccio lanciato immediatamente al collo della Lagerback dà il senso di una sorpresa perlomeno piacevole.

Sorrentino e la parata da cartone animato: «Una follia»

Dopo la brutta prestazione di S.Siro (5 i gol subiti con l'Inter), il portiere del Chievo Stefano Sorrentino si è preso una rivincita coi fiocchi, conquistandosi di diritto la palma...

Anna Oxa non parteciperà al Festival di Sanremo 2018

Di Giulio Pasqui domenica 10 dicembre 2017 L'artista non parteciperà al Festival di Sanremo 2018. Proprio come Lorenzo Fragola, anche Anna Oxa si autoesclude dal toto-nomi del prossimo targato Claudio Baglioni: l'artista non ci sarà. "Informiamo che l'Artista Anna Oxa non sarà in gara a , non seguite ciò che scrive la stampa nel web... è noto ormai che tutti tirano in ballo il marchio "Anna Oxa", senza autorizzazione/diritto, incuranti della verità nelle notizie e della civiltà. L'artista Anna Oxa sta lavorando ad altro, che comunicheremo... prossimamente", ha annunciato la sua pagina . L'manca dal dal 2011 e ha quattordici partecipazioni all'attivo. L'ultimo album, invece, è di sei anni fa.

Milan-Bologna 2-1: Bonaventura regala la prima gioia a Gattuso

MILANO - Cade la neve su Milano, ma il cuore di San Siro è caldo. Il Milan torna a vincere al Meazza e dà la prima gioia a Gennaro Gattuso. Dopo quasi tre mesi di astinenza casalinga, i rossoneri ritrovano il successo battendo un bel Bologna per 2-1 grazie alla doppietta di uno straordinario Bonaventura che, per una notte, mette le vesti di goldeador, visto il mancato feeling con il gol delle punte milaniste. Un successo che mancava in campionato dal 20 gennaio scorso quando gli uomini di Montella si imposero 2-0 sulla Spal. Da allora due sconfitte e due pareggi. PRIMA GIOIA PER GATTUSO - Il Milan sfrutta, quindi, la giornata favorevole recuperando due punti a tutte le squadre che gli sono davanti, scavalca la Fiorentina e avvicina la Sampdoria, ora distante appena 3 lunghezze. Il Bologna, che si era presentato a San Siro con gli stessi punti dei rossoneri, resta fermo a 21, ma con la consapevolezza di poter fare qualcosa di grande nell'imminente futuro. Donadoni, che da queste parti tutti vorrebbero vedere sulla panchina del Milan, ma che (a detta sua) nessuno ha mai contattato, ci ha provato a far lo scherzetto al "suo" Milan, ma Gattuso per una sera può fare sogni tranquilli consapevole, però, che c'è ancora molto da lavorare. Troppe le distrazioni difensive, senza contare la preoccupante assenza di gol da parte dei suoi attaccanti. Kalinic che ha il merito di aver sfornato l'assist per il primo gol di Bonaventura, è uscito tra i fischi...

U2, l'esibizione a Che Tempo Che Fa (VIDEO)

Bono e The Edge tornano da Fazio per presentare il nuovo disco degli U2, Song of Experience. Fabio Fazio accoglie per la seconda volta in tre anni Bono e The Edge a Che Tempo Che Fa. Un ritorno per le due colonne degli U2, su Rai 1 per presentare , nuovo disco di inediti ideale sequel di del 2014. "Sono 13 lettere d'amore - dice Bono - tra cui una anche all'America che sta vivendo un momento difficile. Ma ci sono anche quelle scritte alla mia famiglia. Come poeta, o meglio come paroliere, non volevo scrivere nulla che non sentissi davvero".

Basket, Serie A: Torino batte Milano e aggancia il secondo posto. Vincono Trento, Varese e Cantù

ROMA - Dopo Brescia, Venezia e Avellino cade anche Milano. La decima giornata di serie A vede tutte le prime quattro della classe sconfitte. A sorridere è Torino, che imponendosi proprio nello scontro diretto con l'Olimpia, aggancia il gruppo delle seconde e torna a respirare aria di alta quota. Nelle altre gare Trento passa a Brindisi, mentre Varese e Cantù fanno valere il fattore casalingo contro Capo d'Orlando e Virtus Bologna. TORINO FA SUO IL POSTICIPO- Torino batte Milano nel posticipo 71-59, ritrova il successo dopo due ko consecutivi in campionato e un periodo negativo anche in EuroCup (4 sconfitte di fila) e conquista due punti pesantissimi per la classifica. La posta in palio è alta ed entrambe le squadre commettono molti errori. Dopo un primo quarto di grande equilibrio, chiuso con il vantaggio della Fiat (16-14), Torino prova a scappare nel secondo. Gli uomini di Banchi riversano sul parquet tanta aggressività difensiva e Milano fatica a trovare la via del canestro: l'Auxilium, grazie al break concluso da Patterson si porta sul +10 (26-16). L'Olimpia fatica, ma sfruttando la maggiore reattività sotto i tabelloni (sono 8 i rimbalzi offensivi dell'Armani all'intervallo) riesce a dimezzare lo svantaggio e a non perdere troppo contatto (32-27). La svolta si consuma nel terzo periodo, quando in casa Milano si spegne la luce. L'EA7 ha...

Lorenzo Fragola: "Sanremo 2018? Non ho inviato alcun brano"

L'ex vincitore di X Factor si esclude dal toto-nomi di Sanremo 2018. Niente da fare: Lorenzo Fragola non parteciperà al . Così, perlomeno, è quel che dice il giovane cantautore siciliano. Tutti i giornalisti più accreditavano lo mettevano nel calderone del toto-nomi dei Big della prossima edizione della kermesse musicale, ma lui si è affrettato per smentire un possibile coinvolgimento: "7 giorni", ha scritto prima sui social (un modo per annunciare il suo prossimo progetto discografico, che combacerà proprio con il giorno di annuncio dei 20 Big del Festival). "Sanremo non c’entra niente, non ho neanche proposto un brano", ha precisato in un secondo momento. Non bisserà dunque le esperienze del 2015 e del 2016 in gara. Il suo prossimo album uscirà con ogni probabilità nel 2018, due anni dopo il suo ultimo progetto discografico (). Non ci resta che aspettare venerdì 15 dicembre per saperne qualcosa in più.

Serie C: il Livorno prende il largo, a Padova e Lecce basta un pari per mantenere il distacco

Nella 18ª giornata i labronici vincono 3-2 sul campo della Carrarese e, in attesa del posticipo Piacenza-Siena, volano a +10 dal Pisa che cade in casa...

L’incantesimo Inter non si spezza. Spalletti punta i «gufi» e resta primo

«Vedo molti dispiaciuti perché non perdiamo», ma ora il tecnico vuole uno scatto in più. «C’è chi pensa che un k.o. ci trasformerà da cigno in anatroccolo, ma la fiaba è un’altra»

Bitcoin, parte nuova era: via a scambio future a Chicago

Inizia una nuova era per il Bitcoin. Lo scambio di future sulla criptovaluta è infatti iniziato al Chicago Board Options Exchange (Cboe), con la sigla XBT, alle 6 del pomeriggio ora di New York, mezzanotte in Italia. La valuta digitale era a 14.890 dollari ed è immediatamente schizzata a 16.150 dollari per poi attestarsi sui 15mila dollari.

Google ferma la sospensione delle app con servizi accessibilità

Google sembra aver ripensato al provvedimento del mese scorso con cui minacciava il ban dal Play Store di alcune app che utilizzavano le API accessibilità (...)Continua a leggere Google ferma la sospensione delle app con servizi accessibilità su Androidiani.Com © niccoloproietti for Androidiani.com, 2017. Permalink. Tags del post: accessibilità, play store.

Grandi domande sulle città

Un nuovo saggio ricerca le chiavi di volta del futuro sistema urbano. E le trova in due ambiti: ecologia e tecnologia. The post Grandi domande sulle città appeared first on Abitare.

Crescita sostenibile, firmato il decreto per la Strategia energetica nazionale. Fuori dal carbone nel 2025

E' stato firmato il decreto, sottoscritto dai ministeri dello Sviluppo economico e dell'Ambiente, per la Strategia energetica nazionale. Si tratta di un piano, ha spiegato il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, che "prevede investimenti per 175 miliardi al 2030" per la crescita sostenibile, divisi "in reti, infrastrutture, fonti rinnovabili ed efficienza energetica". Il governo ha inoltre fissato al 2025 l'uscita dal carbone. "Fuori dal carbone nel 2025 solo se Regioni e Comuni collaborano" - La decarbonizzazione è "un obiettivo possibile però se ci sarà la collaborazione attiva di Regioni e Comuni d'Italia", ha proseguito il ministro dello Sviluppo economico. "Abbiamo dettagliato infrastruttura per infrastruttura. Se un Comune fa ricorso contro un elettrodotto o una Regione, a caso, fa ricorso contro un gasdotto, gli enti territoriali sapranno che non si blocca solo l'opera bensì anche l'uscita dal carbone al 2025", ha affermato riferendosi al braccio di ferro che si è consumato tra governo e Regione Puglia.

Il mio #metoo: "Una denuncia ci aiuta a ricordare quanto siamo incolpevoli"

In questi giorni ho potuto leggere sui social esempi di gorettismo (Asia Argento sì e tutte quelle che per non averla data non hanno fatto carriera no?), di benaltrismo (Asia Argento sì e le minorenni molestate dai professori no?), di lotta di classe applicata al valore di uno stupro (Asia Argento sì e le operaie delle fabbriche che lavorano per due lire con orari massacranti e si spaccano la schiena no? Non è stupro anche questo?). Come se parlare di un produttore che usa il suo potere per forzare un'attric e a un rapporto sessuale togliesse spazio alla lotta contro la pedofilia o il traffico d’organi, ai diritti della classe operaia. E come se quelle che dopo anni denunciano un abuso che hanno accettato -se così si può dire-  di subire non siano vittime dello stesso sistema in virtù del quale quelle che non lo hanno subito non hanno fatto carriera. Poi sono spuntati gli hashtag #metoo, e poi ovviamente le critiche agli hashtag #metoo. Nella mia mente ha preso forma un consapevolezza: nonostante ognuna di noi sappia quanto sia schifosamente "normale" subire molestie e ricatti di vario grado nel corso della nostra vita di donne, raccontare un episodio più o meno grave che si sceglie di condividere, uscire dal silenzio, aiuta a sentirsi meno sole e a superare proprio quella sensazione di "normalità". Una denuncia a voce alta di quanto inaccettabili e colpevoli siano certi atteggiamenti, ci aiuta a ricordare quanto incolpevoli - e non complici per il semplice fatto di aver avuto paura per la nostra incolumità, per la nostra carriera, per la vergogna - siamo noi che li abbiamo subiti. Per questo, fra le innumerevoli odiose circostanze che mi vengono in mente (dall'ex che reagisce alla decisione di chiudere il rapporto minacciando di pubblicare...

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra è la sesta offerta di Natale del PlayStation Store

È La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra il protagonista della sesta offerta di Natale sul PlayStation Store: da oggi e fino al 12 dicembre, la versione PlayStation 4 del titolo può essere acquistata con uno sconto pari al 50% sul prezzo di listino. Da oggi e fino alle 15:00 del 12 dicembre, La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra potrà essere acquistato nella sua versione Standard a 34,99 euro anziché 69,99 euro, e nella Gold Edition a 64,99 euro anziché 109,99 euro (questa edizione include un Forziere da Guerra d'Oro, le due Espansioni Nemesi Tribù del Massacro e Tribù dei Fuorilegge, e le due Espansioni Storia La Lama di Galadriel e La Desolazione di Mordor).

Scarpe e psicologia: cosa dice di te la tua passione per le scarpe!

Chi non può vivere senza tacchi, chi non riesce a portarli, chi indossa solo sneakers, chi colleziona décolleté. Siamo tutte diverse in fatto di gusti ed esigenze, ma di certo nessuna è indifferente a questo accessorio che determina lo stile di un look e la tua personalità. Sarà che essendo l’Italia la patria dell’artigianalità della scarpa e c’è una radicata cultura che guida la scelta e il gusto, l’argomento (e lo shopping di scarpe) desta sempre un certo interesse e una certa emozione. Le scarpe ti permettono di cambiare momentaneamente personalità: prova a pensare a quanto ti senti diversa quando indossi un jeans con un tacco 10 rispetto ad una sneaker! Indossare scarpe diverse ci permette di interpretare “ruoli” diversi.Le scarpe parlano di te, del tuo gusto, dei tuoi obiettivi, della tua posizione sociale. Del resto lo diceva anche Carrie Bradshow in Sex and the city, “Le scarpe? Sono migliori del DNA, identificano chiunque senza tanta fatica!”. Hai mai notato che quando osservi una persona che indossa delle scarpe che ritieni brutte o non adatte all’abito che indossa incide sull’opinione che ti sei fatta inizialmente? La scarpa che stona purtroppo non perdona!Cosa incide dunque nella percezione delle scarpe che indossi? La prima cosa è lo stile. Se non azzecchi la combinazione outfit-scarpa-borsa anche se sei vestita bene vieni percepita male, è come stonare una nota in una melodia, disturba le orecchie. La seconda cosa che colpisce immediatamente è la qualità della scarpa: cuciture, materiale, dettagli, suola, come calza. La qualità di una scarpa si percepisce anche da lontano. Il terzo elemento è lo stato di usura. Quando sono deformate da pieghe, la suola o il tacco sono consunti, il materiale è liso o segnato/sbiadito, a livello di immagine è come costruirti una fossa e tuffartici dentro di testa. Non riemergi più!E tu “di che scarpa sei”? Ti piacciono flat, vertiginose, kitten heels, sporty chic? Dicci che scarpe indossi e ti diremo chi sei, potremmo dire. La scelta di un determinato modello di scarpa può rivelare la tua personalità, vediamo dunque cosa comunicano i 5 modelli di scarpe più indossati di sempre.Le ballerineNascono nel 1947 a Parigi, per mano di Rose Repetto, che le crea per il figlio ballerino. Nel giro di 10 anni attrici del calibro di Brigitte Bardot e Audrey Hepburn le trasformano in oggetti del desiderio femminile grazie alla classe con cui le indossano. Se ami e indossi le ballerine sei una donna delicata che vuole farsi proteggere. Sei raffinata, rassicurante, dallo stile classico/elegante, che vuole sedurre con grazia e leggerezza, senza attirare troppo l’attenzione. Le ballerine mettono in luce l’aspetto più fanciullesco della tua personalità. Indossale nella semplicità più assoluta come faceva Audrey, con i pantaloni a sigaretta e un lupetto di cachemire color pastello. Effetto bon ton e raffinatezza alle stelle assicurati!I mocassiniNascono negli anni 30 in America, con il nome di “Loafer” che tradotto significa “fannullone”. Sono scarpe da casa, quasi pantofole, per il tempo libero, e mantengono questa loro connotazione di scarpe casual fino ad oggi, anche se sono state sdoganate ormai anche nelle occasioni più formali (ma non formalissime!). Se ami e indossi i mocassini sei una donna pratica, concreta, essenziale nelle tue scelte e nel tuo modo di essere, dallo stile contemporaneo. L’impronta maschile di questa scarpa mette in luce l’aspetto più androgino del tuo essere donna, che può essere estremamente intrigante e femminile. Più sono strutturati, in pelle e scuri, e più sono rigorosi e maschili. Più sono colorati, leggeri e dettagliati e più sono femminili e abbinabili a quasi tutto quello che hai nell’armadio! Ad un primo appuntamento con un uomo forse non sono la scelta più azzeccata, ma se hai un incontro di lavoro o una riunione sono perfetti! Indossali con dei cropped pants e un blazer per un look sofisticato e contemporaneo.Le Mary JaneQuesto delizioso e lezioso modello di scarpe nasce negli anni 20 in America. Le Mary Jane prendono il loro nome da un personaggio fumettistico, una bambina, che le indossava. Erano nate dunque come scarpe da bambina. Oggi le troviamo declinate in tante versioni, ma rimane ricorrente l’elemento principale, il cinturino alla caviglia o sul collo del piede. Con punta tonda e tacchetto medio sono più raffinate e bon ton. Con tacco alto e punta sono più seducenti e aggressive. Se ami e indossi le Mary Jane sei una donna con un gusto dal sapore retrò, molto femminile, che ama essere elegante e ricercata. Hai uno stile romantico, sei un po’ sognatrice, ti piace essere femmina e anche un po’ bambola! Indossale con degli shorts di pelle o un abitino a trapezio per renderle sdrammatizzarle e renderle grintose.Le décolletéSono le scarpe femminili per eccellenza. La iconica Pigalle di Louboutin fa sognare dacché è nata (nel 2004), milioni di donne in tutto il mondo. Mr. Louboutin in persona disse che questa décolleté “ti obbliga a sentire il tuo corpo”. Se ami e indossi le décolleté col tacco alto sei una donna molto sicura, determinata, e ti diverti a sfoggiare la tua sensualità e forte personalità. E’ la scarpa femminile più amata dal genere maschile, forse anche per questo ci si sente potenti ad indossarle. Hanno il pregio di far percepire il corpo più slanciato, sollevano i glutei, fanno sembrare il piede più piccolo, rendono l’andatura più lenta e sinuosa. E’ facile immaginare perché le amiamo e anche se non sappiamo portarle le desideriamo. Quale donna non desidera avere quella sfrontatezza che solo una décolleté vertiginosa e bellissima ti può dare? Indossale con tutto, non stonano praticamente mai!Le zeppeQuando pensiamo alle zeppe associamo immediatamente due cose: il sughero e gli anni 70! Le zeppe di sughero sono state inventate molto prima, nel 1937 da Salvatore Ferragamo, e poi hanno avuto il loro boom negli anni 70. Sfoggiate a Saint Tropez da bellissime dive del cinema per cui Ferragamo aveva disegnato dei modelli personalizzati chiamandoli con il loro nome, anche oggi non possiamo più farne a meno! Chi non ha nella scarpiera almeno un bel sandalo con la zeppa per l’estate? Se ami e indossi le zeppe sei una donna energica, dallo spirito libero, forte, che ama la praticità e allo stesso tempo vuole farsi notare. Ami la moda, le nuove tendenze, le novità. Sei allegra e spontanea, anche un po’irriverente! Indossale con dei pantaloni palazzo o una gonna plisse rasoterra per un look sofisticato e per allungare visivamente le gambe.Qualsiasi sia la tua preferenza ricorda che le scarpe sono anche un accessorio ludico, col quale divertirti, esprimerti, sedurre...approposito, hai già pensato al prossimo paio di scarpe che vorrai regalarti?

Smettere di fumare grazie (anche) a un test sul sangue

Abbandonare la sigaretta non è facile: ecco perché si cercano nuove soluzioni che aiutino nella disassuefazione. E intanto si fa strada l’idea della «riduzione del danno» con le sigarette senza fumo

Le ricette di Natale francesi per un pranzo chic

Per feste di fine anno dallo stile chic anche a tavola, ecco le ricette di Natale francesi. Le ricette di Natale francesi sono perfette per portare a tavola uno stile un po' più chic, con tradizioni che spesso coincidono e si avvicinano alle nostre, celebrate in occasione del Natale e delle altre feste di fine anno, mentre altre volte sono decisamente distanti! Scopriamo insieme le ricette di Natale francesi più buone da provare nelle feste di fine anno: Tacchino con castagne, ricetta tipica della Borgogna.

Auto sportive - Le 4 cilindri più potenti di sempre FOTO GALLERY

Con le moderne tecnologie le Case hanno iniziato a sviluppare motori con cilindrate sempre più ridotte e performance sempre più elevate. Il downsizing ha portato molte sportive ad abbandonare motori a cinque o sei cilindri per lasciare spazio a unità sovralimentate con cubature molto inferiori. Tutte le sportive di questa classifica dispongono di motori quattro cilindri turbo con più di 300 CV, ma qual è la più potente?

Capodanno 2018 a Roma: gli eventi in piazza

Trascorrere il Capodanno in piazza è una delle scelte più comuni quando non si vuole organizzare niente per la fine dell’anno e si pensa solo a divertirsi e stare insieme.